Ranking Serie D, le migliori quattro che si giocano la promozione

Ultimo post sull’analisi del ranking della prossima Serie D. Dopo un’analizi della “zona salvezza” e delle “candidate ai play off“. Il nostro sguardo si posa sulle formazioni che secondo noi si giocheranno la promozione in C Silver.

Campi Bisenzio
Denza dubbio i favoriti alla vigilia del campionato. Il titolo gli spetta di diritto non solo perché sono gli sconfitti uscenti (per il secondo anno di fila) ma sicuramente perchè la dirigenza ha saputo blindare tutto il gruppo. Bacci-Torres-Municchi nel backcourt garantiscono punti ed energia alla causa gialloblu, mentre sotto le plance si riuniscono i fratelli Ionta che insieme a Corti e Corsi completano il reparto lunghi. L’unica cambiamento, importante e significativo, è il cambio in panchina. Bonetti sostituisce il partente Gambassi, colui che era riuscito in una stagione e mezzo a compattare il gruppo e portarlo in finale consecutivamente nelle due stagioni alla guida dei bulldogs.
Probabile quintetto: Bacci-Municchi-Vignozzi-Corsi-Ionta
Focus Under: Matteo Petri, classe 2000, all’ultima stagione da Under, un’ultima occasione per mettersi in mostra per le squadre della categoria maggiore.

Poggibonsi
Roster rinnovato, ma soprattutto rinforzato. Così come Campi hanno raggiunto le Final Four di Coppa Toscana. In panchina siederà, dopo una stagione da vice, Andrea Aprile, coach esperto e preparato con un passato importante in casa Virtus Siena. Poggibonsi non ha solo in panchina il talento necessario per primeggiare ma anche in campo dove a guidare la squadra ci penserà Federico Moroni. Il play senese, già vincitore del campionato di serie D due stagioni fa a Colle, raggiunge i rivali giallorossi insieme ad un altro pezzo di Colle, Luca De Giuli. Ritorna a Poggibonsi anche Mario Borgianni, che completa un reparto lunghi insieme a Lorenzo Bini. QI, energia, ma anche tante bocche da fuoco come Falossi e Rumachella pronti a colpire da ogni lato del campo a caccia del bottino grosso a giugno.
Probabile quintetto: Moroni-Rumachella-Falossi-Borgianni-De Giuli.
Focus Under: Giulio Calamassi, dopo le giovanili a Castelfiorentino, la guardia classe 2000 è stata ampiamente utilizzata in coppa toscana da coach Aprile che ripone molta fiducia in lui.

Laurenziana
La squadra più squadra del girone. Impossibile definirli in altro modo, perchè ai lampi di classe di Carcasci e Mendico si aggiungono l’energia di un gruppo coeso che batte all’unisono. Coach Calamai nel corso dell’ultima stagione ha saputo portare la squadra dal dodicesimo al terzo posto in pochi mesi, con un ruolino di marcia nella seconda parte di stagione che li ha visti sconfitti solo per due volte. Non saranno i più spumeggianti od estrosi ma sicuramente la qualità migliore della squadra biancorossa è il conoscere ognuno le proprie caratteristiche e metterle a disposizione del gruppo. Insomma la squadra più squadra, non sarà certamente facile batterli, tra le mura amiche del piccolo campo del PalaMattioli ancor di meno.
Probabile quintetto: Mendico-Pini-Carcasci-Bardini-Bitossi
Focus Under: Con Carcasci ancora under il focus spetterebbe a lui, ma tra i più giovani sono in rampa di lancio Ciacci (guardia classe 2002) e Casangeli (esterno classe 2003).

Marco Zanussi

CMB Pino Dragons
Il cambio in panchina, il cambio dello storico nome, ed un gruppo che seppur giovane aveva bisogno di un ricambio generazionale potevano essere fattori destabilizzanti, invece coach Bifarella ha saputo mantenere la stesso rendimento senza snaturare la filosofia dell’ormai ex-CBV. Alla prima esperienza da capo allenatore in una categoria senior è lui la vera sorpresa in casa Pino Dragons. Per il resto lo zoccolo duro capitanato da Beconcini, Bambi e Zanussi è rimasto compatto ed ha aggiunto qualità ed energia grazie agli under provenienti dal settore giovanile della casa madre. Il risultato è presto detto, infatti nonostante una sconfitta, hanno raggiunto le Final Four di Coppa Toscana .
Probabile quintetto: Massoud-Beconcini-Bambi-Balloni-Zanussi
Focus Under: Senza alcun dubbio Matteo Neri, esterno classe 2002, tecnica sopraffina, fisico ancora non maturo, dopo qualche presenza in C Gold lo scorso anno, vista la sua versatilità in campo si prospetta come uno giovani su cui fare un circoletto rosso.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter