Ranking Serie D, ecco chi si gioca l’accesso alla griglia play off

Seconda tranche del ranking della prossima Serie D 2019/20. Dopo lo sguardo alla “zona salvezza“, ecco chi secondo noi si gioca un accesso alla zona play off, chi ha le carte in regola per ritagliarsi una post season positiva.

Sestese
La squadra della presidente Pampaloni è stata una delle più attive sul mercato, ristrutturando la squadra ad immagine e somiglianza del nuovo coach Cesare Masi, con l’obiettivo di arrivare ai play off. Nella nuova veste di direttore sportivo, Lanzini riporta a Sesto, Marco Giannelli. L’ala dopo l’ultima stagione a Certaldo ha deciso di ritornare nella “piana”, ed insieme a lui è arrivato in biancoblu anche Alessandro Picchianti. Livornese di nascita, con un passato tra C e B, arriva però da Affrico dove ha passato le due ultime stagioni. A riempire l’area ci saranno ancora Lucarelli e Baggiani, a cui si aggiunge l’under Guarducci. Nel reparto esterno completa la rotazione il tiratore Sandro Bucarelli. Squadra forse non lunghissima ma c’è tanto talento ed estro a disposizione, impossibile non inserirli tra le contender per un posto nella post season di prestigio.
Probabile quintetto: Picchianti – Bucarelli – Giannelli – Lucarelli – Baggiani
Focus Under: Con Sabatino mai sbocciato, tra i prospetti ci si affida a Padoin e Sennati, i prospetti migliori della società sestese.

Matteo Baggiani

Asciano
Gli acquisti di Digrandi e Golini rimpiazzano al meglio la partenza di Sabia e danno qualità ad un gruppo che da due anni raggiunge stabilmente i play off. Il cambio al timone con l’incarico affidato a Ceccarelli arrivato dalla Virtus Siena, dovrebbe aiutare la collaborazione tra le due società. Insomma l’organizzazione ed il mercato estivo hanno messo Fatucchi e compagni nelle condizioni migliori per poter raggiungere la post season ancora una volta. Tra gli esterni confermati entrambi i Falchi, mentre nel reparto lunghi Carapelli sarà assente per la prima parte di stagione, lasciando a Casini più responsabilità insieme ai già citati Golini e Digrandi. Completano il roster il tiratore Mucci e i fratelli Losigo.
Probabile quintetto: Fatucchi – Falchi – Mucci – Carapelli – DiGrandi
Focus Under: i fratelli Losigo hanno ora l’esperienza giusta per fare il salto di qualità, coach Ceccarelli li conosce bene e gli darà fiducia, dopo tutti i centri federali lo scorso anno è il momento per loro di dimostrare in campo i miglioramenti fatti.

Galli San Giovanni
Un gruppo solido e coeso, che lo scorso anno non avesse incrociato al primo turno Campi, avrebbe potuto avere un cammino diverso anche con avversarie più blasonate. La differenza sta proprio nel fatto che molti dei ragazzi hanno avuto il piacere di rimanere compatti rifiutando offerte dalle categorie maggiori, così che la permanenza di Rossi e Nosi diventano un fattore per la squadra del Valdarno. Ai due giovani lunghi mobili e con mani educate, si aggiunge il solito estro di Fedeli, Gironi e Maleci.
Probabile quintetto: Maleci – Fedeli – Gironi – Thiuob – Rossi
Focus Under: non un nome singolo, il collettivo giovane è la forza della squadra a disposizione di Morelli che ha come obiettivo quello di giocare un buon basket, con un occhio ai risultati.

Santo Stefano Campi
Neopromossi ma ambizioni, potrebbero essere nella fascia salvezza però la società del presidente Malcuori punta in alto, a partire dalla coppia Trucioni-Ganguzza. Il primo, storico allenatore fiorentino, è stato riconfermato alla guida dopo la cavalcata dello scorso anno. Al centro dell’area però non ci sarà Temoka ma un altro pezzo da 90, come Daniele Ganguzza. Un passato nei campionati nazionali tra Urania Milano e Bottegone, fino allo scorso anno in C silver a Quarrata. 36 anni, 203 centimetri, una garanzia. Coach “Trucio” però potrà contare ancora su Dario Masi, capocannoniere della promozione con 16.4 ppg lo scorso anno, che insieme al cecchino Riccardo Buricchi saranno le bocche da fuoco dei biancorossi. La regia invece è affidata a Samuele Lombardini, classe ’89, proveniente dalla Serie A Svizzera di Masnago. La squadra si allunga con Carone e Sirca, il gruppo è compatto sarà sicuramente un contender per un posto tra le magnifiche otto che raggiungeranno la post season
Probabile quintetto: Lombardini – Buricchi – Masi – Ganguzza P. – Ganguzza D.
Focus Under: Tanti under saranno alla prima esperienza in serie D, la società sta crescendo e così anche il suo settore giovanile, attenzione a Malcuori, uno dei più utilizzati già nella scorsa stagione

Calenzano
Squadra che vince non si cambia. Ecco il motto di Calenzano che nel girone di ritorno dello scorso campionato ha dimostrato come sia inespugnabile la Mascagni (rinnovata con un nuovo parquet) ma ha dimostrato di saper imporsi anche fuori casa, come successo in Coppa Toscana al PalaEnic del Pino Dragons. Il roster a disposizione di coach Daviddi sarà formato dallo zoccolo duro costituito da Palmieri-Dell’Orfanello-Piacente-Fattori-Giovannelli. A loro, la società ha aggiunto qualità con l’innesto di Leonardo Sarti, che proviene da una stagione non esaltante a Sesto, che cercherà di ritrovare le cifre che lo avevano lanciato due anni fa a Rifredi sempre in Serie D. Il secondo innesto di valore è Mauro Elcunovich: cazzima e qualche tripla al servizio dei gialloneri. Stavolta non sono più una sorpresa, i play off sono alla loro portata.
Probabile quintetto: Palmieri – Elcunovich – Dell’Orfanello – Fattori – Giovanelli
Focus Under: Con Allinei e Vagni partiti per Biella, tra gli under troviamo l’ormai “senior” Bargi ma soprattutto il giovane play prodotto del vivaio giallonero Cellai.

Coach Daviddi

Jokers Legnaia
Con poco più di 20 anni di media, sono ancora loro il più giovane team della Serie D. Con gli alti e bassi che caratterizzano i ragazzi, la squadra di coach Nudo si trova in un limbo tra la fascia salvezza e quella play off solo per l’incertezza che una squadra B come i Jokers possono avere. I punti fermi sono i “senior” poco più che ventenni Tarchi, Vienni ed Ademollo. Insieme a loro in doppio utilizzo ci sono le guardie Ridolfi, Simoncini e Rosi, e le ali Andrei (di ritorno dal prestito a Scandicci) e Susini (di ritorno dall’operazione al crociato). Loro due sicuramente saranno i più utilizzati da coach Zanardo in C Gold, togliendo dunque chili e centimetri alla squadra gialloblu. Se i Jokers riusciranno a trovare continuità di presenza con i loro under e mostreranno le potenzialità dei loro talenti, potrebbero valere anche un post play off, la “fascia salvezza” gli va troppo stretta. 
Probabile quintetto: Ademollo A. – Vienni – Tarchi – Andrei – Susini.
Focus Under: Impossibile scegliere dal ricambio continuo del florido vivaio gialloblu. Il più talentuoso è sicuramente il centro Susini, ma occhio a Ridolfi, classe ‘01 una guarda di energia e talento. 

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter