Pallacanestro Firenze, Gresta è carico: “Non vedo l’ora. Pronti a lottare per il vertice”

“Sono entusiasta di iniziare questa nuova avventura a Firenze. Non vedo l’ora che sia il 18 agosto”. Dopo l’esperienza pluriennale in Austria, Luigi ‘Gigio’ Gresta si riaffaccia nella pallacanestro italiana da Firenze. Il primo comunicato della Pallacanestro Firenze ne aveva annunciato l’ingaggio; oggi su Facebook Gresta ha parlato per la prima volta di questa nuova avventura a Firenze “la capitale del Rinascimento”, come lui stesso ha sottolineato. Firenze Basketblog lo ha raggiunto telefonicamente per una prima chiacchierata. Tanti i temi in affrontati.

Come è nato il contatto e la trattativa per arrivare ad allenare la Pallacanestro Firenze? Si parte da qui: “Sono stato contattato da Simone Lusini – spiega Gresta – con cui mi lega una conoscenza vecchia di tanti anni. Mi ha parlato di questo nuovo progetto. Quando dalla possibilità di venire a Firenze, si è passati alla proposta concreta, non ci ho pensato nemmeno un minuto e ho accettato subito. Torno ad allenare in Italia e lo farò in una città speciale, dove viveva ed ha allenato l’allenatore che mi ha dato la tessera da allenatore nazionale: Piernicola Salerni, uno dei miei maestri”.

Gresta sa che Firenze è una città particolare “che non ha raccolto successi negli ultimi anni, a cui manca una squadra di vertice” ormai ta tantissimo tempo, ma sa anche che “come altre piazze importanti, ha tradizione e tante società che lavorano con i giovani”. Quindi l’obiettivo è creare una nuova formazione di vertice… “L’obiettivo, non ci nascondiamo, è lottare per stare lassù in classifica. Abbiamo ambizioni e una squadra che può lottare da subito per il vertice nel prossimo campionato di Serie B. Puntiamo alla promozione? Abbiamo ambizioni, lo ripeto, e la squadra è stata costruita per competere al massimo. La prossima Serie B sarà molto difficile, con soltanto due promozioni in A2. La Pallacanestro Firenze però vuole essere protagonista”.

🚀 Unisciti al canale Telegram
📱 Oppure seguici su Facebook | Instagram | Twitter

In attesa di scoprire e vedere in azione gli under che completeranno la squadra, il gruppo dei sette giocatori senior è sicuramente molto esperto e di qualità. Laganà, Bushati e Ndoja, senza nulla togliere agli ex Pino Passoni, Di Pizzo e Castelli, e all’ex Empoli Guerra, sono i tre giocatori simbolo del mercato della Pallacanestro Firenze, con l’ex Mantova già atteso come uno dei crack del campionato: “Il gruppo dei senior è molto solido – sottolinea Gresta -. Siamo partiti un po’ in ritardo sul mercato, ma la squadra è stata costruita bene, con giocatori forti. Adesso dovremo essere bravi a diventare subito una squadra”. Gresta spende parole al miele soprattutto per Ndoja, allenato a Cremona dove lo scelse come capitano: “Klaudio è un giocatore che può dare ancora tanto nonostante i suoi 37 anni. È un lottatore, un leader e un compagno di squadra speciale”.

Appuntamento quindi per il 18 agosto, data del raduno e del via alla preparazione: “Non vedo l’ora che arrivi questa data – chiude Gresta -. Sono pronto e carico per questa nuova avventura che spero possa regalare a Firenze tante soddisfazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter