Coronavirus, coach Paludi: “Davvero un peccato fermare questa stagione”

Amareggiato anche coach Paludi, costretto al riposo da questa emergenza sanitaria che ci blocca tutti a casa. L’allenatore fiorentino in questo campionato di C Gold Toscana allenava a Montevarchi, con gli sfavori del pronostici, stava risollevando le sorti della squadra aretina: “Davvero, dispiace per come si è chiusa questa stagione – spiega Paludi – ma capisco il momento, ci sono cose più importanti da tutelare in questo momento. All Fides mi trovavo bene, un campionato iniziato con le scorie di quello passato, con solo due gare vinte in regular season.” Coach Paludi aveva a disposizione una squadra tutta nuova da rodare e plasmare: “Ragazzi giovani che avevano cominciato a girare come piaceva a me – racconta orgoglioso Paludi -. Quattro vittorie in fila ci avevano portato fuori dalla zona play out e avevamo ancora 7 gare da giocare, di cui 5 in casa. La salvezza era quasi in tasca. Purtroppo però adesso questo ci potrà solo servire da stimolo per la prossima stagione.”

Leggi tutte le notizei del blog relative alla difficile situazione legata alla diffusione in Italia del coronavirus qui

Difficile immaginare coach Paludi non provare a ripartire da Montevarchi: “Ho un altro anno di contratto con loro e ne riparleremo a tempo debito, anche con i ragazzi vorrei una seconda opportunità, ma prima bisogna vedere cosa succede con questa emergenza. Ci saranno diverse realtà in ginocchio – dice preoccupato il coach -, immagino la difficoltà che le società dovranno affrontare nella ricerca di sponsor durante una grave crisi economica che seguirà a quella sanitaria causa Covid19. Per adesso non ci resta che aspettare, ho riaperto un vecchio baule e sul mio account Instagram rivivo vecchie partite, perchè il basket mi manca.”

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *