Inizio da copione nel girone delle fiorentine di Serie D

L’unica sorpresa da annotare nella prima giornata di Serie D 2018/19 è probabilmente l’eccessivo divario in uno dei tre big match di giornata tra il e Grosseto (51-78 il finale), con i ragazzi di Coverciano che hanno fatto un miracolo a tenere in scacco i maremmani per due quarti, a causa di infortuni e squalifiche che hanno ridotto a soli 8 elementi le rotazioni biancoverdi, 7 addirittura dopo 3 minuti di gioco a causa di un brutto infortunio a Barreca. Aspettando notizie positive dall’infermeria cercando di recuperare almeno un paio di elementi tra Bambi, Ferrari e Balloni, coach Sferruzza potrà contare sicuramente su Dionisi (squalificato Domenica scorsa) per tentare il colpaccio a Poggibonsi.

La squadra senese non ha giocato nel weekend poiché colpita da un grave lutto che ha fatto rinviare il derby contro la . “Sono molto soddisfatto di per come i ragazzi hanno trasformato il match” ha dichiarato invece coach Crudeli, che conterà quest’anno su un roster decisamente lungo e ricco di talento. Domenica ha brillato in attacco Perin mentre Zambianchi e Roberti hanno dimostrato di essere una garanzia sotto le plance. La esordirà tra le mura amiche di via Austria Domenica, contro la più in forma delle formazioni del girone: Asciano. Gli uomini di coach Locatelli rimangono imbattuti tra campionato e coppa, regolando la pratica dopo un solo quarto. Ai biancoazzurri fiorentini, orfani di Bargi in terra senese, rimane la magra consolazione che Pelacchi sia il top scorer di giornata forte dei suoi 25 punti; ora per i ragazzi di coach Visani la prima in casa contro Sestese.

Quest’ultimi hanno inaugurato il nuovo e fiammante parquet targato Eli Lilly del Palasport Vinicio Tarli con una sconfitta contro Campi Bisenzio. I gialloblu nel “derby della piana” hanno condotto per l’intera durata dell’incontro trovando anche risposte positive da Petri, il primo prodotto del vivaio campigiano. Sabato sera i ragazzi di coach Gambassi invece se la vedranno con la , sconfitta nel proprio fortino dall’Affrico. I gialloneri non hanno potuto schierare il play Dell’Orfanello, infortunatosi nelle settimane scorse, ma hanno dimostrato di essere pronti al salto di categoria recuperando tutti gli allunghi dei biancoblu che alla fine si sono imposti dopo un overtime. Per i ragazzi di Viale Fanti, nonostante le disattenzioni durante il corso della gara è stata una partita con tanti spunti positivi, in cui brillano i 18 punti di Ardinghi e fa sorridere coach Soldaini il ritorno sul parquet di Carrieri dopo l’infortunio al crociato. Esordio positivo anche per un’altra squadra fiorentina che ha invertito la tendenza quest’anno: stiamo parlando di Laurenziana.

Coach Calamai bagna la sua prima da head coach biancorosso con una vittoria netta contro Castelfiorentino. Una partita senza storia che carica di entusiasmo il roster rinnovato dall’energia degli under CinqueNudo che ha ben preparato la gara riuscendo a compensare la prepotenza fisica di Nosi e Rossi, con aggressività e grinta che hanno tenuto la partita su un punteggio basso che alla fine ha premiato i legnaioli. Per i gialloblu sabato sera ci sarà da far fronte anche al problema logistico della contemporaneità dell’esordio della Serie C di Legnaia oltre che a dover affrontare un roster di primo livello come quello di Valdambra, che invece alla prima è inciampata al PalaMazzini di Vaiano. Per i “pratesi del Nord” segnali positivi dal nuovo acquisto Bonari e da Ottanelli che proveranno a mantenersi a punteggio pieno Domenica sera in trasferta sul campo della . Il programma della prossima giornata è chiuso da Castelfiorentino-Certaldo, un derby con un pronostico apparentemente già scritto, anche in virtù del risultato di Coppa Toscana di due settimane fa (49-83 in favore della Virtus).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter