L’Use sgambetta la Fiorentina. Viola troppo brutta per essere vera

Sconfitta all’esordio per la Fiorentina che subisce il trattamento di Empoli. I viola vengono strapazzati per 30 minuti, salvo risvegliarsi solo nell’ultimo periodo, con Bloise che ha avuto allo scadere la possibilità di strappare i 2 punti beffa ad Empoli. Punticini che però, dicevamo, sono andati all’USE, con una affermazione che gli americani definirebbero wire-to-wire, vale a dire al comando per tutta la partita (solo una volta in parità sull’8-8).

Una Fiorentina dalle due facce, troppo brutta per essere quella vera e ancora senza Valentini (riposo precauzionale). I primi tre periodi biancoviola sono stati impalpabili. Sia offensivamente, dove la palla ha faticato a circolare, con problemi di playmaking che hanno afflitto tutta la partita. Un’efficace difesa dei ragazzi di coach Bassi ha creato molte difficoltà (17 palle perse complessive per la squadra di Cadeo); cambi di marcature sui blocchi quando era possibile lo switch o show del lungo al difuori della propria comfort-zone e rotazioni difensive che hanno portato a sfondamenti presi e stoppate (2 quelle di Mascagni). 32-54 era il risultato dopo 30 minuti, massimo vantaggio di USE.

Le pagelle della gara: clicca qui.

In difesa la Fiorentina è stata punita sin dal primo quarto da un’impostata azione biancorossa, Bei, con 9 punti e 4 rimbalzi, e Giannini erano il perno su cui in contropiede issavano il primo vantaggio ospite (12-19 dopo 10’). L’ex Marusic e Mascagni allungavano ulteriormente (18-34 al 17’) e solo le folate di Longobardi in penetrazione e di capitan Poltroneri a rimbalzo tenevano accese le speranze gigliate. Speranze che parevano però affossate dal +18 che Terrosi, preciso da tre punti e incollato ai play viola, consegnava ai suoi alla fine del terzo periodo. L’ultimo tempino fa storia a sé: si spegne la luce ad Empoli (solo 4 punti) e Longobardi e Poltroneri (con 2 triple consecutive) provano a riaprire la partita. USE ha più volte l’opportunità di chiuderla negli ultimi 100 secondi, costruendo dei buoni mismatch in isolamento di Terrosi contro Rosignoli prima e Poltroneri in secundis. Poi come detto è Bloise ad avere in mano la palla per il pareggio o la vittoria. Sceglie di scagliare una tripla che viene sputata dal ferro. Vittoria Empoli e prestazione alquanto enigmatica per la Fiorentina.

– U.S. Empolese 56-58

: Longobardi 18 (8/10, 0/1), Poltronieri 17 (3/8, 3/4), Motta 12 (3/4, 2/5), Mazzuchelli 6 (3/4, 0/3), De Leone 2 (1/4), Rosignoli 1 (0/5), Bloise (0/3, 0/6), Bevilacqua (0/1), Costi ne, Lorbis ne. All.: Cadeo.

U.S. Empolese: Terrosi 11 (1/2, 2/7), Giannini 10 (2/6, 2/5), Bei 9 (3/6), Mascagni 8 (1/5, 1/1), Sesoldi 7 (3/6), Marusic 6 (3/8, 0/2), Mariotti 5 (0/5, 1/1), Ghizzani 2 (1/1, 0/2), Berni (0/1, 0/3), Raffaelli ne. All.: Bassi

Parziali: (12-19, 10-17, 10-18, 24-4)
Note: Tiri liberi: 5/12, 12/16. Rimbalzi: 34 (Poltronieri 9), 29 (Marusic 5). Assist: 15 (Poltronieri 4), 9 (Giannini, Mascagni, Mariotti 2).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter