Euroimprese si ritira. Affrico vicino alla fine

Questo il comunicato rilasciato dalla società che, da advisor, doveva risollevare le sorti dell’Affrico Basket:

“Quanto accaduto nelle ultime settimane, con i numerosi sforzi offerti e puntualmente contrastati per vecchie logiche di gestione con finalità non condivise, Associazione Euroimprese ha contribuito autonomamente e senza alcuna contrattualizzazione nel tentativo di applicazione di una nuova filosofia aziendale dedicata all’ Affrico basket Firenze, apportando soluzioni concrete e producendo strumenti di rilievo nazionale , ma di fronte all’impossibilità di recuperare una situazione che definire difficile non è sufficiente per dare il giusto connotato verso un ideale sportivo, che impropriamente riporta il nome della città di Firenze, con profondo rammarico siamo costretti a constatare che sono venuti meno i presupporti di una possibile quanto auspicabile offerta di collaborazione”, si legge in una nota del presidente Luca Agnesino. E’ da rilevare come il supporto offerto da Associazione Euroimprese alla governance della società Affrico Basket Firenze, attraverso sia i propri consulenti, con particolare richiamo all’impegno dell’avvocato Michele Sanfilippo in qualità di responsabile regionale, abbia prodotto i risultati positivi prefissati con il pieno rispetto delle tempistiche, nonostante il puntuale quanto incomprensibile rigetto e la scarsa considerazione del momento. Riscontriamo pertanto, alla luce della perdurante situazione, un totale diniego verso qualsiasi soluzione proposta fino ad oggi, oltre a negare qualsiasi ulteriore iniziativa a favore della rappresentatività sportiva, ancor più inspiegabilmente, sembra voler negare qualsiasi opportunità di crescita e di formazione per i giovani, nonostante le ripetute e condivise sollecitazioni di una amministrazione comunale oculata ed attenta – prosegue la nota – Auguriamo alla società Affrico Basket Firenze di poter raggiungere gli obiettivi sociali e sportivi che l’attuale gestione merita, chiedendo altresì rispetto e considerazione verso tutti coloro che credono ed operano per il bene dello sport e della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter