Sanfilippo illustra il nuovo progetto della Fiorentina Pallacanestro

Un progetto ambizioso, ma dalle basi solide. L’Affrico diventerà un punto di riferimento per il mondo cestistico fiorentino e oltre, con un’idea che mette insieme non solo la pallacanestro, ma anche cultura e arte. Ma per questo ci sarà tempo, per ora il ruolo dell’avvocato Michele Sanfilippo segue letteralmente la definizione di advisor: “consulente per la ristrutturazione societaria”. Ieri la prima mossa dei biancoblù con la scelta di Riccardo Paludi come coach della squadra che con l’aiuto del direttore sportivo e responsabile tecnico Luca Maggiorelli si occuperà della costruzione della squadra che scenderà in campo.

La “battaglia” di Sanfilippo invece si svolgerà dietro la scrivania: “I ruoli sono simili – dice l’avvocato – Paludi deve tirar su un team, io ugualmente devo costruire la società. Un lavoro che si svilupperà in tre fasi, la prima con un ‘closing’ verso fine agosto, metà settembre che è l’ingresso di un main sponsor. In realtà stiamo lavorando con due società, non fiorentine, e nell’ambito industriale dell’energia. La differenza rispetto al passato è che a queste aziende – continua Sanfilippo – non presenteremo un progetto sportivo, ma un piano industriale più articolato”.

L’intervista  completa su Toscanabasketlive.it

Anche la seconda fase parte da un’idea ambiziosa: “Lo step successivo sarà la ricapitalizzazione della società con due mosse: l’ingresso di nuovi soci, su cui vigilerà come garante attentamente l’advisor e la creazione di un comitato di supporter. Il modello, naturalmente ridimensionato a Firenze e alla pallacanestro, è come funziona il Manchester United. La città di Firenze – prosegue l’avvocato – non ha le potenzialità per fare un trust come i Red Devils, ma lo sforzo di queste due azioni darà una spinta alla fiorentinizzazione della società nel senso che la Fiorentina Pallacanestro (il nuovo nome dell’Affrico, ndr) dovrà diventare la squadra di Firenze in un’ottica di marketing territoriale che va oltre al basket”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter