Borsetti parla della prossima stagione e risponde a Russo

Dnc – Dopo due estati di fuoco stavolta è il momento di conferme per , presidente dell’Enic , che rilascia un’intervista a Toscanabasketlive.it dove la potete leggere completa:

“Per quanto riguarda il Pino – inizia a parlare Borsetti – è praticamente tutto pronto. Allenatore confermato, Lapo Salvetti, staff, dal medico al preparatore, idem e per i giocatori siamo quasi a posto. Attendo solo una risposta definitiva da Mariani, per il resto Puccioni, Santomieri, Marchini, Zanussi saranno nuovamente dei nostri, in maglia biancorossa anche quest’anno e non biancoverde perché questa è una squadra che rappresenta la città intera e ne deve portare i colori. Ci sarà naturalmente qualche addio come Bucarelli che non è nostro ma dell’Use o possibile come quello di Colombini che potrebbe completare il suo percorso di maturazione lontano da Firenze. Poi ritornano alla base Marotta dopo il periodo di lavoro in Australia e Beconcini dall’anno in Dnc a Valdisieve. Forse un altro inserimento di giocatore giovane ma già esperto. Punto. La nostra politica è mantenere il gruppo, inserendo via via i giovani, a partire dagli Under 19 bicampioni regionali, nell’idea di dare continuità al progetto che ormai da tre anni stiamo portando avanti con l’Associazione Firenze per la Pallacanestro”. […]

Borsetti vuole sottolineare alcuni punti di forza: “Il nostro progetto unitario è in piedi ormai da 3 anni. L’obiettivo è crescere e salire verso l’alto poggiando e facendo forza su una base solida di giocatori cresciuti con noi. Chi racconta che a Firenze esistono orti e orticelli vari non conosce la realtà sopratutto del mondo under. Sono anni che le società di Firenze per la Pallacanestro producono squadre che fanno bella figura a giro per la Toscana e l’Italia come l’U19 Elite, due volte campione regionale in fila o l’Under 17 Eccellenza andata all’interzona. Più che un orto esiste un giardino che diventerà un parco grazie al contributo di tutti. Il futuro prevede tanti giocatori e ottima qualità, se stiamo tutti insieme”

Questa realtà che sembra funzionare, può essere applicata al mondo dei senior? Senza star qui a discutere di sinergie, fusioni… “Credo – replica Borsetti – che la strada imboccata porterà a questo. La crescita del settore giovanile arriverà anche a influenzare una futura squadra senior. Noi ci siamo vicini con la serie C e anche con la serie D del Club Biancoverde che nel prossimo campionato sfrutterà i doppi tesseramenti per essere in sinergia con il Pino per consentire a tanti giovani di fare esperienza, avendo alle spalle anche l’Under 19 regionale. Buon punto di partenza per crescere tecnicamente e agonisticamente.
L’anno scorso di questi tempi abbiamo perso un’occasione: se si voleva fare un progetto di ampio respiro poteva essere il momento giusto, noi eravamo disponibili anche con un soggetto sportivo differente dalla Pallacanestro Firenze, che comunque è stata una bellissima esperienza. Sul campo abbiamo dimostrato il nostro valore come squadra, come staff tecnico e medico e anche come dirigenti. Abbiamo saputo portare spesso un bel pubblico al Mandela e abbiamo avuto una squadra che si è fatta volere bene, dove si lottava tutti insieme per la maglia. Tutti. Spesso molti dei presidenti delle altre società mi ripetono ancora quanto si siano sentiti parte di quella esperienza, lo so bene e ci ha fermato solo non poter contare su un’adeguata copertura economica. Noi siamo gente che viene dal campo di gioco e che ha compiuto, compie e compirà enormi sacrifici anche personali in nome della pallacanestro, non potevamo autodistruggerci per inseguire un’illusione. Di fare squadre votate al suicidio sportivo per mantenere il posticino in Silver non ci interessava, sarebbe stato assurdo, anche perché eravamo consapevoli che la nostra rinuncia avrebbe aperto le porte al ripescaggio praticamente matematico dell’Affrico, che aveva trovato uno sponsor forte. Doloroso ma giusto rinunciare, quindi, con una scelta condivisa da tutti, dirigenti e sponsor. Purtroppo per Firenze l’annata dell’Affrico è stata quella che tutti abbiamo visto, Enegan non c’è più e l’ex ABF ora Fiorentina Basket speriamo riesca a fare la Serie B. Peccato, ma ripartire è importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter