Una fenice di nome Franz Conti

La stagione di ha subito una svolta lo scorso 16 febbraio. Nella vittoria contro la Paffoni Omegna, “Franz” da Brescia fu protagonista di una reazione d’orgoglio. Stimolato dal pubblico del Mandela Forum e da coach Attilio Caja, il lungo dell’Enegan Firenze rispose da par suo: canestri, rimbalzi e stoppate. Di fatto, da quel momento, Conti ha iniziato un altro campionato. Tre delle sue sei doppie cifre realizzative stagionali sono arrivate infatti nelle ultime sei giornate, un periodo nel quale Conti viaggia a 8,6 punti con 6,8 rimbalzi di media. L’Enegan ha beneficiato non poco della crescita del suo pivot titolare, diventato un punto di riferimento nel gioco biancoceleste. «Sento che il miglioramento del mio gioco passa da una condizione fisica migliore ed anche dall’essermi adattato a quello che coach Caja vuole da me – confessa -. In questo momento mi sento bene ed anche l’Enegan sta vivendo un buon momento ».

Reduce da tre vittorie consecutive, l’Enegan ha bissato la striscia di successi costruita nello stesso periodo del girone d’andata. In classifica, la salvezza è distante sempre due punti.

Domenica però il Torrevento BNB riposerà, ecco perché la sfida all’Assigeco Casalpusterlengo assume un’importanza davvero notevole. L’operazione aggancio è lanciata.
«L’Enegan deve sfruttare l’entusiasmo di questo periodo per prendersi un’altra vittoria – prosegue Conti -. Questa striscia di vittorie è più importante di quella dell’andata. Viviamo un momento fatto di serenità. I risultati aiutano. Rispetto all’andata, siamo più pronti ed ora la squadra ha trovato una sua quadratura. Young si è inserito rapidamente in una squadra che ha idee chiare sia in attacco, che in difesa. La partita di domenica è importantissima. Vogliamo battere l’Assigeco per agganciare Nord Barese».
Nonostante l’entusiasmo cresciuto nell’ambiente, Conti mantiene del sano realismo nelle sue parole: «L’Assigeco è una squadra fortissima, fisicamente grossa e con giocatori di talento come Alvin Young. Ci aspetta una partita molto difficile, da interpretare bene. Spero che Rancic recuperi dal problema alla schiena e possa essere con noi».
Con l’Enegan ci sarà sicuramente il pubblico del Mandela Forum, chiamato a farsi sentire sempre di più in un’altra domenica da batticuore. «Il calore e l’energia che il pubblico ci trasmette sono importanti – conclude Conti -. Il lavoro delle ultime settimane sta pagando. Vogliamo regalare una soddisfazione a noi stessi ed alla gente che ci segue. La salvezza è una traguardo possibile. E questa Enegan può farcela davvero».

Giampaolo Marchini – La Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter