Il derby di Dnb va a Castelfiorentino

coach_angelucci_abcChi gioca meglio vince e nella pallacanestro chi fa canestro vince. Il derby perso in casa dall’Use con l’Abc sta tutto in queste due semplicissime regole visto che i biancorossi litigano per tutta la partita con il canestro diversamente dai castellani che segnano con buona continuità e soprattutto con punteggi distribuiti. La differenza di rendimento degli esterni è la cosa che numericamente balza di più agli occhi in questa sfida ed è quello che fa anche recriminare la Computer Gross alla quale, in fin dei conti, manca davvero poco (a metà del terzo parziale la gara è infatti ancora apertissima, nonostante tutto) per essere lì, fondamentalmente qualche canestro in più nei momenti topici. E, visto che non arriva mai continuità da questo punto di vista, inevitabile la sconfitta finale, seconda interna consecutiva dopo quella con Alessandria.

C’è come sempre il pubblico delle grandi occasioni e sono Bertolini e Ravazzani ad aprire le danze. L’Use mette la testa avanti per poco (15-14 a firma Ravazzani) e 17-16 alla fine del primo parziale, ma la partita si indirizza subito in avvio della seconda frazione. L’Abc firma un parziale di 0-7 (Crotta, Bertolini e Tommei) e l’Use, in questi dieci minuti, segnerà solo due canestri dal campo. Una tripla di Braidot fissa il primo vantaggio importante (24-33) con Mariotti che riavvicina l’Use fino al 30-35. All’intervallo siamo 31-38.

Dopo il riposo lungo ci si aspetta una reazione biancorossa anche perchè Terrosi mette subito dentro una bomba e Ravazzani porta il punteggio sul 38-40. Ma subito Castello firma un controparziale di 0-5 e si riporta con l’ex Montagnani sul 38-45. L’Use prova con la zona mentre Terrosi si carica l’attacco biancorosso sulle spalle. Sul fronte opposto, invece, i canestri arrivano distribuiti e sulla sirena Venucci dall’arco mette la tripla del 44-53. Manetti segna i suoi primi due punti dal campo, ma subito dopo commette un antisportivo. Gli ex Montagnani e Bertolini firmano il più 12 (46-58) mentre l’Use continua a litigare con il canestro. Quando arriva un tecnico alla panchina empolese la gara, di fatto, si chiude. Mancano 4 minuti alla sirena e Montagnani mette i liberi e subito dopo Crotta firma il 49-62. Il resto serve solo a definira il punteggio: vicne l’Abc 57-66.

57-66

USE COMPUTER GROSS

Galligani ne, Mariotti 11, Sesoldi 2, Mazzoni ne, Terrosi 21, Manetti 4, Ravazzani 13, Berni, Cappa 1, Delli Carri 5. All. Quilici (ass. Fioravanti)

 ABC LA FALEGNAMI CASTELFIORENTINO

Montagnani 16, Crotta 4, Tommei 7, Belli, Bertolini 13, Venucci 14, Braidot 3, Stefanelli 5, Mastroianni, Dolic 4. All. Angelucci (ass. Bagnoli)

Marco Mainardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter