Caja: “C’è stato uno choc emotivo”

caja_panchina_firenze

L’analisi di Attilio Caja dopo il successo dell’Enegan Firenze contro la Paffoni Omegna. “Voglio fare i complimenti alla squadra per il cuore del secondo tempo. Tutti hanno fatto cose importanti. I cinque uomini in doppia cifra sono un dato importante per la nostra vittoria: dicono che non c’è un leader tecnico, ma che per fare risultati dobbiamo essere tutti coinvolti, giocare tutti insieme. Dopo il primo quarto, abbiamo capito che dovevamo metterci determinazione e cuore. In una situazione di difficoltà, quando la partita aveva preso una brutta piega, abbiamo fatto un grande lavoro mettendola anche sulla bagarre. L’episodio di Franz con il pubblico ha creato uno choc emotivo: tutti lo hanno aiutato e ci siamo compattati. La pallacanestro è strana. Omegna aveva in mano tutto, sia tecnicamente che emotivamente; girava come un orologio, era in pieno controllo, ci prendeva a schiaffi. Nel primo tempo eravamo molto bloccati. Anche molli e titubanti. Abbiamo bisogno di vincere, lo sappiamo. Questa scimmia ci complica un po’ la vita. Non so in quanti al quindicesimo avrebbero scommesso un euro sulla nostra vittoria. Però nella grande difficoltà di un avvio complicato, la squadra ha avuto una reazione strepitosa. Ho visto voglia di fare: questa voglia ha cancellato tutti gli errori e ci ha liberato in un grande secondo tempo. Vincere certe partite come questa, può darti la convinzione che la stagione può sempre cambiare. Certe stagioni girano così. Il secondo tempo è la garanzia che questa squadra, non solo tecnicamente, ma anche emotivamente può stare in questo campionato. Speriamo che da questa scossa, si possa ripartire nel miglior modo”.

All Comments

  • E’ stata dura vedere certe scene e ho temuto il peggio… lo sbando totale della squadra. Invece è successo l’esatto contrario! La partita di oggi ci ha fatto vedere le potenzialità di questa squadra… che stagione dannata.

    Fabio Bernardini Fabio Bernardini 17 febbraio 2014 08:39 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter