Amaro Caja nel dopo gara con Treviglio

attilio_caja_sconfitta_firenzeE’ amaro Caja, forse troppo, nel commentare un ko che sicuramente fa male: «Non abbiamo tempi di gioco e gestione della partita. Abbiamo interpretato male la partita, specie nell’ultimo quarto. Abbiamo continuato a tirare da tre, senza capire che dovevamo mettere la palla dentro. Giochiamo senza capire il gioco, come una nave che va dove la porta il vento. Questa è una sconfitta che segue un po’ le altre. Abbiamo tenuto Treviglio a 57 punti, ma quando ne segni così pochi è dura vincere. Ci mancano personalità e leadership. Abbiamo perso facendo delle scelte sciagurate, scegliendo tiri sbagliati anche quando eravamo avanti nel punteggio».
«Quando sotto canestro non hai dimensione e da fuori non fai canestro, è dura vincere. Rancic? Non stava in piedi. E’ fuori forma, peggio di quello che si poteva pensare. La paura, la mancanza di personalità e l’aspetto tecnico sono tutti elementi collegati. Quando tiri la monetina del tiro da tre punti, può andare bene e male. Però questa è lotteria, non la pallacanestro che dobbiamo fare. Abbiamo limiti tecnici, così abbiamo provato ad andare in contropiede, ma abbiamo sbagliato terzi tempi in solitario…».

All Comments

  • invece mi sà che è l’unico che ha centrato il problema…….anch’io ho visto bene la squadra, l’ho scritto……….ma il coach forse vorrà motivarli dando prima il bastone delle carote………ho paura che la veda più lunga di noi………….

    Massimiliano Menus Lelli 21 gennaio 2014 15:43 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter