Giotti difende il ds Fruschelli

Faccio seguito a quanto sta succedendo in questi giorni intorno alle prestazioni della nostra prima squadra, per qualche personale riflessione da unire ai miei più sinceri auguri per un 2014 pieno di serenità e gioia.
Ad inizio di questa nuova stagione sportiva abbiamo “scommesso” sulla passione e sul grande amore per il nostro bellissimo sport iscrivendoci al Campionato Silver dopo aver sfiorato l’impresa, del tutto inattesa, di vincere la DNB nello scorso anno sportivo.
Il nostro sogno è quello di rivedere finalmente Firenze in Serie A in pianta stabile, magari anche lottando per qualcosa di ancora più importante. Negli anni ho sempre cercato di circondarmi di validi collaboratori che spesso sono diventati “amici” in un’avventura tutt’altro che facile nella nostra splendida città. Massimo Fruschelli è sicuramente uno di questi e la sua certa ed incontrovertibile convinzione e condivisione del progetto mi ha permesso di affidargli l’incarico di Direttore Sportivo per la corrente stagione, vincendo la sua personale ed iniziale perplessità in ordine ad un incarico mai ricoperto a questi livelli. Con il suo aiuto, e con quello del nostro capo allenatore, ho provveduto alla composizione, tassello dopo tassello, dell’attuale rosa componente la prima squadra. Purtroppo i risultati non sono, ad una giornata dal termine del girone di andata, pari alle nostre aspettative. Abbiamo cambiato la guida tecnica affidandoci ad un allenatore di sicuro affidamento, ma la strada per arrivare al risultato minimo della salvezza è certamente ancora lunga e piena di insidie.
L’ultima partita giocata a Siena per l’indisponibilità del nostro campo di gioco, è stata assolutamente deludente anche e sopratutto per l’atteggiamento che abbiamo messo in campo, e di questo voglio scusarmi apertamente con quanti ci hanno seguito a costo di sacrifici e rinunce.
La delusione per la mancanza di risultati è però certamente pari alla rabbia per l’incomprensibile attacco che il nostro Direttore Sportivo deve ormai da tempo subire da parte di chi probabilmente non ha poi così a cuore le sorti della pallacanestro fiorentina. Rivendico con orgoglio la mia decisione di coinvolgere nel progetto Firenze una persona come Massimo Fruschelli, che ricopre in Società un ruolo determinante ed imprescindibile. Ogni tifoso ha il sacrosanto diritto di lamentarsi e di criticare anche aspramente l’operato della Società; non sono invece accettabili sproloqui ed offese personali che niente hanno a che vedere con il piacere di stare insieme e di condividere progetti comuni.
Infine un auspicio ed una speranza: abbiamo bisogno di aver vicino la nostra gente, appassionati di uno sport che riesce a dare emozioni come pochi altri. Da parte nostra non lasceremo niente di intentato per cercare di superare anche situazioni difficili come questa. Il campionato è ancora molto lungo e non molleremo neanche di un millimetro. Tutti insieme possiamo fare ancora molta strada!

Ancora Auguri a tutti.

Luca Giotti (A.D. Affrico Basket Firenze s.s. a r.l.)

All Comments

  • Il momento e’ difficile si sa’ abbiamo contestato, ci siamo arrabbiati ma adesso un favore chiedo a tutti voi tifosi Fiorentini se vogliamo che Firenze ritorni in alto , sosteniamo ,contestare e’ lecito ma solo durante le partite.
    Solo alla fine del campionato potremo tirare le somme, adesso chiedo sostegno e calore dobbiamo salvarci poi sara’ Caja a fare la prossima squadra.
    L’esperienza di questo allenatore e’ indiscutibile e affidiamoci a lui che vi giuro perche’ sono andato a vedere l’allenamenti e’ grande e sta’ dando un gioco e sta’ insegnando schemi di giochi divertenti e avvincenti .

    Stefano Giannattasio 3 Gen 2014 22:05 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter