Enegan, vittoria esaltante contro Nord Bari

Una vittoria in cui molti speravano, ma vista la classifica affatto scontata. Invece la cura Caja fa effetto e lì’innesto di Rabaglietti (30) si sente eccome, grazie ai quali si fanno coraggio anche chi fino a questo momento non aveva reso al meglio. Prova di carattere e tenacia, anche se si considera l’assenza di Pazzi e il piccolo contributo di Wood. Sospiro di sollievo anche per la classifica con i fiorentini che agganciano Recanati e Reggio Calabria a 8 punti.

stefano_rabaglietti_enegan_firenze2013-adeccoCronaca – Doppia novità in quintetto. Con l’assenza di Pazzi, Caja propone in quintetto Conti come pivot titolare. C’è anche Rabaglietti al posto di un Wood che ha recuperato solo alla vigilia della partita. Partenza molto convincente di una Enegan finalmente tosta. Swanston e Castelli sono le armi in attacco. Precisione e convinzione: il primo break avviene già nei primi cinque minuti (5-14 al 5’). L’Enegan alterna bene uomo e zona e si concede poche distrazioni. Corato, con la mira storta dalla lunga distanza soffre anche Rabaglietti che nel fine del quarto spara cinque punti determinanti per tenere un vantaggio confortante (10-19 al 10’).

Cucco dall’angolo battezza il +11 Enegan (13-24). Il motore biancoceleste ha però sempre qualche giro a vuoto. Petrucci e Elliott suonano la carica di un Nord Barese che non molla di un centimetro e riapre i giochi in tre minuti (22-26 al 13’). La determinazione però non manca all’Enegan, che resta sempre avanti nel punteggio grazie ad uno Schiano senza paura e ad un Simoncelli che si prende responsabilità importanti. I problemi sono però in difesa, dove i falli di Conti e Castelli (due a testa) costringo Caja a tanta zona. Il Nord Barese lucra anche con preziosi rimbalzi in attacco di Elliott ed i canestri di Merletto. Al 20’ la partita è totalmente aperta (35-37).

Nord Barese riparte con un obiettivo preciso. Mettere palla nel pitturato. L’Enegan, per disinnescare Amoroso, prova sempre di più una zona che manda in confusione la squadra di Cadeo. Raggiunta sul 37-37, l’Enegan sprinta di nuovo accompagnata dai punti di Simoncelli e Rabaglietti, una sentenza dagli angoli (39-49 al 24’). All’Enegan però manca la forza di rimanere attaccata alla partita nei dettagli. Così il quarto (sciocco) fallo di Conti rigetta nella mischia Schiano. Le sofferenza sotto canestro ci sono sempre: Elliott e Moore tengono in linea di galleggiamento il Nord Barese (45-49 al 26’). Il fattore determinante però è sempre Rabaglietti. Altre due triple del “Raba” e l’Enegan torna a +10 (47-57 al 28’).

L’ultimo quarto si apre con il pressing del Torrevento e la partita che si riapre. Contento, Amoroso e Merletto fanno -3 (63-66). L’Enegan riesce a mantenere il sangue freddo nel momento più delicato. Tornano Conti e Simoncelli, il protagonista però è Castelli con quattro punti di platino (63-70 al 35’). Il Nord Barese si gioca le ultime fiches con Contento e Amoroso. L’Enegan continua a mostrare come risposta faccia ed atteggiamento giusti. Conti e Simoncelli hanno mano freddissima. Il tap-in di Wood ad 1’46’’ dalla fine fa +11 (69-80).

Torrevento Nord Barese-Enegan Firenze 73-86

TORREVENTO NORD BARESE: Merletto 9, Contento 12, Moore 14, Elliott 15, Amoroso 13; Ancellotti 4, Petrucci 6, De Angelis, Vitanostra ne, Lobasso ne. All: Cadeo.

ENEGAN FIRENZE: Simoncelli 16, Rabaglietti 30, Swanston 4, Castelli 13, Conti 4; Wood 10, Cucco 5, Schiano 4, Severini ne, Pazzi ne. All.: Caja.

ARBITRI: Nicolini, Tallon e Mancini.
PARZIALI: 13-21, 35-37, 54-64.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter