Enegan, un finale punto a punto che premia Agrigento

Trasferta nera ancora una volta per la truppa targata Enegan che cade anche ad Agrigento in una gara contrassegnata dall’equilibrio fino all’ultimo minuto di gioco, dove dalla lotta dei falli e dei liberi è uscita vincitrice la Moncada. L’assenza di Wood causa influenza, sarà determinante ai fini del risultato, passi in avanti per Simoncelli, Cucco però è stato impiegato per oltre 26 minuti in cabina di regia. Bene Swanston (22) migliore dei biancocelesti e mai sostituito, poi Rabaglietti (15) subito nella mischia per oltre 32 minuti. E’ dall’arco dei 6,75 che arriva la pericolosità di Firenze, ma sono i punti fatti dai siciliani sulle palle perse biancelesti a pesare sulle statistiche.

fortitudo_agrigento_enegan_firenze2013Cronaca – Caja infila subito Rabaglietti nel quintetto e Wood in panchina a causa di un’influenza che non lo ha fatto allenare nei giorni scorsi. Il primo canestro è di Pazzi ma subito i padroni di casa prendono le redini del gioco e si portano avanti fino ad un massimo di +8 con Chiarastella. Palle perse e alcuni falli di troppo per Firenze portano ad un finale di primo quarto sul 25-15 per Agrigento. Nella prima parte del secondo quarto la musica non cambia e solo le triple di Swanston aiutano l’Enegan a restare in scia della Moncada, poi però gira l’inerzia della gara e arriva il calo dei padroni di casa arrivati anche anche a +12 con la tripla di Anello. Ne approfittano ancora Swanston da tre, Cucco e Rabaglietti con 4 liberi: si va al riposo sul 36-32.

Inizia la ripresa sulla falsa riga della fine del primo tempo e Firenze dopo tre minuti impatta sul 38 pari (assist di Cucco per la tripla di Castelli ). L’iniziativa della Moncada resta in mano a Mian e Chiarastella che però non incidono consentendo ai biancocelesti di restare agganciati. Il sorpasso avviene con Rabaglietti 44-45 a 3 minuti dal termine del terzo quarto. Partita punto a punto che vede cominciare il quarto quarto sul 56-54. Subito capitan Pazzi pareggia. Sono le triple di Simoncelli, Cucco e Castelli a tenere vivo il match per Firenze 63-62 a 5′ 29″ dal termine. Chiarestalla porta i suoi con un mini-break sul +4 (1’29”). Castelli risponde da sotto, Piazza tenta la tripla per ammazzare la gara ma sbaglia. Sul ribaltamento di fronte Cucco perde una palla sanguinosa che porta Agrigento ancora sul +4 (Piazza). Una passaggio sbagliato di Castelli a 33″ dal termine (70-66) e i liberi sbagliati da Cucco consentono a Piazza di trasformare i successivi liberi che garantiscono alla Moncada la vittoria per 74-68.

 

Moncada Agrigento-Enegan Firenze 74-68

MONCADA AGRIGENTO: Piazza 10 (3/6, 0/2), Vaughn 9 (1/6, 2/5), Mian 22 (5/6, 2/4), Chiarastella 14 (7/11), Mocavero 12 (5/5, 0/3); Anello 5 (1/1, 1/1), Giovanatto 2 (1/1), Di Viccaro (0/2 da 3), De Laurentiis, Portannese ne. All.: Ciani.

ENEGAN FIRENZE: Simoncelli 8 (0/1, 2/5), Rabaglietti 15 (2/5, 2/5), Swanston 19 (6/9, 2/6), Castelli 12 (2/5, 2/6), Pazzi 6 (3/5, 0/1); Conti, Cucco 8 (0/4, 2/5), Severini (0/1 da 3), Wood ne, Schiano ne. All.: Caja.

ARBITRI: Noce, Biasini e Aprea.
PARZIALI: 23-15, 36-32, 56-54.
NOTE – Percentuali dal campo: Agrigento 23/36 da 2, 5/20 da 3; Firenze 13/29 da 2, 10/29 da 3. Tiri liberi: Agrigento 13/17, Firenze 12/15. Rimbalzi: Agrigento 29 (Chiarastella 7), Firenze 29 (Swanston 9). Assist: Agrigento 12 (Chiarastella 4), Firenze 11 (Cucco 5). Palle perse-recuperi: Agrigento 14-7, Firenze 15-5. Usciti per 5 falli: Simoncelli. Spettatori: 1098.

All Comments

  • Medie troppo basse al tiro…….c’è da lavorare……. Ps. Il sito Lnp fa veramente schifo

    Massimiliano Menus Lelli 24 novembre 2013 22:06 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter