Ius soli sportivo, la proposta parte da Firenze

michele_pierguidi“Lo Ius soli sportivo diventi legge dello Stato” con queste parole il presidente del Coni Giovanni Malagò è intervenuto in un’intervista a La Repubblica dopo l’approvazione del Consiglio comunale di Firenze della proposta presentata dal consigliere comunale Pd Michele Pierguidi e dal capogruppo democratico a Palazzo Vecchio e parlamentare Francesco Bonifazi.

“E’ un grande giorno per Firenze e per lo sport – ha dichiarato Pierguidi appresa la notizia – La nostra città si è fatta portavoce di un segnale di civiltà e siamo veramente orgogliosi che lo Ius Soli sportivo possa diventare legge dello Stato”.

“Firenze, città dell’accoglienza e dell’integrazione, non poteva rimanere a guardare gli occhi di questi ragazzi che sono gli stessi occhi dei nostri figli – prosegue Pierguidi – smarriti se non possono giocare e divertirsi su un campo di calcio, di basket o pallavolo che sia come farebbero i nostri ragazzi”.

“Con questo provvedimento – ha spiegato – il Consiglio Comunale di Firenze ha abbattuto una barriera assurda nello sport per affermare che chi è nato in Italia deve essere sportivamente italiano, specie se si tratta di bambini e ragazzi”

“Lo sport è vita – ha dichiarato il consigliere Pd – è passione, è gioia e soprattutto riesce a guardare oltre gli ostacoli della politica e superarla senza cadere nei soliti giochini.”

“Insieme all’onorevole Bonifazi stiamo organizzando per l’11 gennaio una giornata dedicata a questo evento – ha aggiunto Pierguidi – al quale abbiamo invitato il ministro Kyenge e il presidente del Coni Malagò perchè parta da qui, da Firenze – ha concluso il consigliere – questa manifestazione di civiltà che speriamo possa rendere tutti uguali, almeno nello sport.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter