Interviste prima di Omegna – Firenze

alexander_simoncelli_enegan_affrico_firenze2013Il play fiorentino Alexander Simoncelli: “Omegna è uno dei campi più difficili della lega. La Paffoni ha costruito una squadra con italiani che si conoscono bene ed americani di livello. Ci aspetta una partita molto dura, ma la squadra è pronta. La parola chiave per cercare di vincere ad Omegna è sacrificio. Dovremo stare lì con la testa, concentrati per quaranta minuti. Ci saranno sicuramente dei momenti difficili ed in quelle situazioni dovremo sforzarci ancora di più nell’attaccare con equilibrio e nello stare uniti. E’ stata una settimana molto particolare, dove abbiamo toccato il punto più basso della stagione. Adesso tocca soltanto a noi”.

Queste le parole di coach prima della gara con l’Enegan: “Firenze sembra non aver ancora trovato la chimica giusta. A dimostrarlo l’alternanza di prestazioni, dalla vittoria di Lucca, dopo essere stata in svantaggio di venti punti, alla successiva disfatta in casa contro Ferrara. Ci aspettiamo una reazione immediata da parte di un gruppo arrabbiato, che vorrà ben figurare davanti agli allenatori seduti sugli spalti. Mi aspetto una gara punto a punto, che cercheremo di fare nostra giocando bene, lasciando in secondo piano lo spettacolo anche se è nelle nostre caratteristiche”.

Così Paolo Paci pivot della formazione rosso verde: “Firenze è data sulla carta tra le tre/ quattro squadre favorite per il salto di categoria. E’ costruita bene, con un gruppo formato da validi giocatori sia americani che italiani. Credo comunque sia un’avversaria alla nostra portata, e dato che ci stiamo allenando bene, convinti di quello che possiamo fare, il risultato dipenderà principalmente da noi e da come affronteremo la gara”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter