Pronto riscatto dell’Use che vince con Piacenza

Non solo vince, ma gioca anche bene. Dopo il ko di Torino l’Use Computer Gross si riscopre subito bella e batte un mai domo Piacenza al termine di una gran partita nella quale, oltre al valore dell’avversario, deve superare parecchie difficoltà. Su tutte l’infortunio a Giuliano Delli Carri che deve uscire verso la metà del secondo tempino per un problema al ginocchio. Si sospetta una lesione al collaterale interno, ma nei prossimi giorni i sanitari biancorossi sapranno essere più precisi. E fa piacere che, sulla ribalta, salgano i giovani di casa: da Guido Galligani a Sebastiano Manetti – che segna i suoi primi punti stagionali – e soprattutto Daniele Sesoldi che corona la sua ottima partita segnando nel finale 7 punti decisivi.

E’ una gara sempre avanti quella degli empolesi che partono con un 4-0 (Ravazzani-Delli Carri) salvo subire poi la reazione ospite con due bombe di Bonaiuti: 15-15 al 7′. Mentre Gambolati fa subito vedere di essere in gran serata (chiuderà a 27), Ravazzani commette subito due falli anche se, con 4 liberi di Terrosi, al 10′ il tabellone indica 21-16. Nella seconda frazione esce come detto di scena Delli Carri mentre si aggrava la situazione falli piacentina con Massari e Zampolli che commettono il terzo. Il primo strappo è firmato da Ravazzani e da Sebastiano Manetti dall’arco con l’altro Manetti che, sempre dalla lunga, inchioda sulla sirena la bomba del 41-28. Con il terzo fallo di Bonaiuti, il quarto di Garofalo e soprattutto il più 17 di Terrosi (45-28), la partita sembra ormai indirizzata ma Piacenza non molla e si riavvicina fino al 49-42. Samuele Manetti e Ravazzani segnano punti importanti ed al 30′ siamo 55-47.

Berni apre l’ultima frazione ma, appena dopo, Mariotti commette fallo e prende un tecnico sedendosi con quattro. Piacenza arriva fino al 62-58 ed a quel punto la gara è riaperta. E’ qui che entra in scena Sesoldi che prima segna quattro punti, poi prende un rimbalzo offensivo fondamentale trasformando, sul fallo subito, un tiro libero, quello del 70-60. Piacenza non segna e ci pensa così Mariotti a gestire la palla decisiva segnando con un uno contro uno dei suoi il 72-60 che decide il match. Finisce poi 73-65.
E sabato un’altra difficile trasferta, stavolta a Cento

73-65

USE COMPUTER GROSS
Galligani, Mariotti 9, Manetti, Sebastiano 5, Sesoldi 9, Terrosi 11, Manetti Samuele 5, Ravazzani 14, Berni 2, Cappa 9, Delli Carri 9. All. Quilici (ass. Fioravanti)

PALLACANESTRO PIACENTINA
Gambolati 27, Zampolli 16, Massari 5, Antonini 1, Bonaiuti 6, Italiano 6, Ponti ne, Mazzocchi ne, Speronello 2, Garofalo 2. All. Coppeta

Parziali. 21-16, 41-28 (20-12), 55-47 (14-19), 73-65 (18-18)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter