Paolini e la nuova Firenze: “Vogliamo fare un passo in avanti”

Primi palleggi e prime speranze per la Pallacanestro Firenze 2012-2013. Sotto gli occhi di dirigenti e dello sponsor Brandini, la squadra di Riccardo Paolini ha svolto i primi due allenamenti. Nel pomeriggio spazio alla prima sessione di basket. Come sempre molto concentrato ed attivo, Riccardo Paolini è contento della sua nuova creatura. Con Giampaoli fuori almeno fino a dicembre, la nuova Firenze non ha sicuramente rotazioni sterminate ed avrà bisogno di un aggiustamento per aumentare la sua competitività.

Paolini però guarda a quello che c’è e ad un lavoro di crescita dei singoli da portare avanti: “Siamo stati tutta l’estate a formare questa squadra. Seguiamo la politica dei piccoli passi. L’anno scorso abbiamo pensato a salvarci, quest’anno vogliamo fare un passettino in avanti. Abbiamo bilanciato qualità tecnica e casse della società. Il gruppo è ottimo. La presenza dei giovani fiorentini ci inorgoglisce e ci lascia allo stesso tempo la porta aperta ad un possibile intervento sul mercato nel corso dell’anno”.

Spiragli per un intervento sul mercato prima del via della stagione? Paolini per il momento dice di no: “Non mi aspetto niente prima dell’inizio del campionato. Se le casse ce lo permetteranno proveremo ad inserire qualcosa più avanti. Molto più avanti. Devo provare tante cose, fra cui Spizzichini da ala piccola e Braa da guardia. In questo momento la squadra è questa. Possibilità di rivedere Amici? Utopia in questo momento”.

Paolini parla dei volti nuovi, ma anche degli infortunati dello scorso anno, Rabaglietti e Giampaoli: “Sono partiti Lamma e Bellina e sono arrivati due giocatori molto simili. Caroldi è un regista che conosco molto bene; sa far giocare la squadra. Sono molto contento del suo arrivo e di quello di Casadei. Sono due brave persone. Casadei leader? Un leader viene individuato dai giocatori all’interno di un gruppo. Ogni squadra comunque ha bisogno di un leader. Braa? Credo che sia un buon giocatore. Il rapporto qualità-prezzo sicuramente è super. Credo molto in lui, sta a Braa ora sfruttare l’occasione e dimostrare di essere all’altezza. Rabaglietti sta bene, ho già parlato con lui e salterà la prima amichevole di lunedì per non rischiare niente. Giampaoli? E’ un discorso molto lungo. Spero di averlo pronto per giocare all’inizio del 2013”.

(n.cas. divisionenazionalea.it)

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter