Diritti Tv: il basket minacciato. Ecco qualche alternativa

Con il ritiro annunciato di Sportitalia, primo diffusore degli eventi cestistici nel nostro paese, gli appassionati si preoccupano sull’avvenire del loro sport preferito in televisione. Va detto che il fallimento di questo canale, famoso soprattutto per la sua programmazione sul basket non invita i direttori ad appropriarsi della programmazione dello sport.

Nell’attesa, l’attribuzione dei diversi pacchetti è prevista quest’estate. Ecco una stima di quello che potrebbe offrire il paesaggio audiovisivo del basket nel 2013/2014 per i campionati più attesi.

Serie A

Non è sicuro che gli appassionati del campionato italiano possano vedere le partite in televisione l’anno prossimo. Nel migliore dei casi, Raisport potrebbe mantenere la parte meno costosa dei diritti TV della Serie A, lasciando così a Sky Sport l’esclusiva delle partite più interessanti (big match, Playoffs). Per seguire le partite dei colossi del campionato, bisognerà investire, quindi, su un canale a pagamento.

Euroleague:

Nella sua ricerca di grandi eventi, Sky Sport potrebbe lasciar perdere l’Euroleague e addirittura l’NBA, eventi meno seguiti rispetto alle grandi partite di Serie A. Una buona occasione per Mediaset di appropriarsi dei due eventi sui suoi canali? Non è ancora sicuro niente. Attualmente, ci sono forti dubbi sul fatto che l’Euroleague sia ritrasmessa in televisione nelle prossime stagioni.

NBA:

Per vedere l’NBA, forse non si potrà più contare su Sky. L’emittente di Mundorch quest’estate potrebbe smettere di diffondere il più importante campionato di basket al mondo. Come già detto, potrebbe essere Mediaset ad acquistare i diritti di diffusione dell’NBA, ma l’ipotesi resta ancora poco plausibile.

L’altra alternativa è l’abbonamento all’NBA League pass per 170€ all’anno, direttamente tramite il sito dell’NBA. Questo investimento permetterebbe di vedere o rivedere tutte le partite dell’NBA (Playoffs inclusi) su video, tablet, smartphone o PC.

Per seguire l’NBA o i big match di Serie A senza fare nessun investimento, c’è pur sempre l’alternativa forse meno divertente, ma di sicuro efficace dei livescore (cliccare qui per vedere un esempio).

Un’altra alternativa all’avanguardia, inoltre, che permette di rimanere sempre aggiornati sui risultati di basket è l’utilizzo delle applicazioni per smartphone. Ce ne sono alcune in giro gratuite e di grande qualità.

Alcune applicazioni gratuite, molto complete, come questa, potrebbero perfettamente accontentare gli amanti del basket tenendoli sempre aggiornati sui risultati delle loro squadre preferita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter