L’Enegan perde a Civitanova. Montecatini nei playoff

L’Enegan Affrico Firenze chiude la regular season con una sconfitta a Civitanova Marche. Già certa del terzo posto in classifica, la squadra di Gabriele Giordani dalla trasferta marchigiana si aspettava solo il nome dell’avversario nel primo turno dei play off. Il nome è quello della , che si è classificata al sesto posto. I play off inizieranno già nel prossimo weekend e l’Affrico, in una serie al meglio delle tre partite, avrà il vantaggio del fattore campo.
LA CRONACA – In casa Affrico non c’è Grilli, rimasto a Firenze per febbre. La poca tensione della partita compromette quasi subito il punteggio. Civitanova ha il triplo della carica agonistica di una Enegan davvero spenta. Ci mette del suo la Naturin, che chiude un primo quarto da sogno: 7/9 da 2 e 6/8 da 3. Sotto quasi subito, l’Enegan si vede scappare via la Naturino che prima è sospinta da Gotti (11 punti al 10′), poi da Boffini che spacca la partita a suon di triple. Il bomber di Civitanova chiuderà il quarto con 14 punti e 4/4 da 3. Proprio sulla sirena arriva la quarta bomba di Boffini che stampa il punteggio sul 33-18.
Il ritmo di Civitanova è proprio troppo alto per un’Enegan che corre dietro all’avversario. Tornata una volta a -10 (34-24) grazie a Fontani e Toppino, l’Affrico subisce immediatamente il nuovo allunga della Naturino firmato da Saponi, Tessitore e Principi. Primo tempo senza storia. L’Enegan tocca anche il -18 (53-35) sul gioco da tre punti di Saponi, che a rimbalzo d’attacco fa male ai lunghi gigliati. Al 20′ punteggio sul 53-37.
La pause lunga negli spogliatoi serve a Giordani per farsi sentire e pretendere almeno un po’ più di difesa. Civitanova, forse anche un po’ stanca da un primo tempo giocato a mille all’ora, rifiata ma tiene sempre il punteggio sotto controllo. L’Enegan cambia atteggiamento in difesa, ma continua a concedere troppi rimbalzi in attacco. Fattori e Udom si fanno vivi sotto canestro, ma è la percentuale dalla lunga distanza (2/16 al 30′) ad impedire all’Affrico di rimettersi in partita. Civitanova all’ultima mini-pausa è sempre in controllo (64-48).
Nell’ultimo parziale lo sforzo massimo per rientrare in partita porta l’Enegan sul -12 (69-57) a cinque minuti dalla fine. Civitanova ci mette tre-quattro possessi per capire la zona dell’Affrico; appena trova la chiave di volta, chiude i conti. Cinque punti filati di Fabi e l’ennesima bomba di Boffini (77-58) fanno calare il sipario con tre minuti ancora sul cronometro.

NATURINO CIVITANOVA – 77-67

NATURINO: Caldarelli ne, Tessitore 6, Gotti 20, Fabi 7, Boffini 23, Ferraro, Sbrancia, Saponi 14, Donati 2, Principi 5. All.: Rossi.

ENEGAN: Lovatti 6, Toppino 11, Paparella 10, Fontani 5, Serena 2, Marengo, Fattori 18, Bandinelli 2, Coccia, Udom 13. All.: Giordani.

ARBITRI: Vito Stoppa di Genzano di Roma e Gianluca Capotorto di Palestrina.

NOTE: Parziali: 33-18, 20-19, 11-11, 13-19.

Spettatori: 300 circa.

Ufficio stampa Naturino Virtus Civitanova
Marco Pagliariccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter