Ravenna è troppo forte, l’Enegan cede alla capolista

Firenze Affrico Energan Vs RavennaQuarta sconfitta consecutiva per l’Enegan Affrico Firenze che cade sul parquet della capolista Ravenna. Primo tempo senza attenuanti per l’Affrico e Ravenna può spaccare la partita e costringere l’Affrico ad una rimonta che non riesce mai a prendere il via. Serata negativa per i biancoblù, che dopo la pausa per le Final 4 di Coppa Italia saranno chiamati a dare una scossa per chiudere degnamente la regular season.

LA CRONACA – Due minuti di fluidità offensiva, il tempo di un canestro di Fattori ed una tripla dall’angolo di Paparella (4-5) e Ravenna si impossessa della partita. La velocità con cui l’Acmar circola è il segreto dello strappo immediato. Amoni fa subito canestro dalla lunga, Bedetti e Penserini sono bravi ad attaccare l’area ed a trovare Cicognani sotto canestro che fa molto male. Il parziale di Ravenna è subito significativo (11-0) e regala la prima doppia cifra di vantaggio (15-5). L’Affrico va in difficoltà in attacco, dove arrivano troppi tiri affrettati. Gabriele Giordani prova con la zona. Ravenna ci mette due azioni a studiarla, poi Rivali la buca dall’angolo. Al 10′ il tabellone dice 22-9.
Come in avvio di partita, anche sulla partenza del secondo quarto l’Enegan ci mette impegno. Le percentuali rimangono molto basse, ma l’Affrico riesce a rimanere lì con Toppino e Udom (28-19). Alla prima ondata di Ravenna, la partita però si spacca definitivamente. Cernivani spara otto punti consecutivi nel 15-0 che tramortisce l’Enegan (43-19 al 18′). E’ il punto più basso della partita dei biancoblù, che perdono troppi palloni e vanno all’intervallo con 8/27 dal campo. Un dato che la dice lunga sulla prestazione biancoblù.
Nella ripresa naturalmente la salita per l’Affrico è ripidissima. Ravenna ha trovato entusiasmo e non molla la presa. Una minima reazione nel terzo quarto arriva da Grilli che porta l’Affrico a vincere il terzo tempino (58-39). Il margine di vantaggio di Ravenna è dà tranquillità alla squadra di Lanfranco Giordani, che concede miuti a tutti ed abbassa il ritmo. Un’Enegan sicuramente diversa per atteggiamento rispetto a quella impalpabile del primo tempo gioca fino alla fine e rende meno pesante la sconfitta finale.

Acmar Ravenna- 71-60

ACMAR RAVENNA: Rivali 10 (1/2, 2/2), Penserini 7 (3/3, 0/1), Bedetti 6 (2/4, 0/2), Amoni 16 (3/5, 3/6), Cicognani 10 (5/9); Cernivani 8 (1/1, 2/2), Broglia 14 (6/9, 0/2), Bastoni, Frigoli (0/1 da 2), Locci (0/1 da 2). All.: Giordani L.
: Lovatti 2 (1/2, 0/1), Paparella 7 (2/4, 1/4), Fontani 7 (2/4, 1/3), Fattori 15 (3/9, 1/4), Toppino 8 (3/6); Grilli 10 (1/4, 2/5), Udom 7 (2/4, 0/2), Marengo 4 (2/2), Bandinelli, Coccia ne. All.: Giordani G..
ARBITRI: Gallo e Brotto.
PARZIALI: 22-9, 45-22, 58-39.
NOTE – Percentuali dal campo: Ravenna 21/35 da 2, 7/15 da 3; Affrico 16/35 da 2, 5/19 da 3. Tiri liberi: Ravenna 8/13; Affrico 13/17. Rimbalzi: Ravenna 35 (Broglia 8); Affrico 26 (Fattori 7). Assist: Ravenna 16 (Rivali 6); Affrico 6 (sei con 1). Palle perse-recuperi: Ravenna 20-11; Affrico 10-20. Usciti per 5 falli: Toppino. Spettatori: 600.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter