Digitalizzazione dello sport, al basket ci pensa Sporteams

Siamo ormai nel 2020 e anche lo sport dilettantistico ha bisogno di un passo in avanti nel mondo digitale, ecco che allora nasce Sporteams che aiuta le società dilettantistiche nel processo proficuo di trasformazione verso il futuro.

Grazie all’Avvocato Marco Rossi dello Studio DRG, Basketblog è stato identificato come interlocutore principale a Firenze per quanto riguarda la palla a spicchi e la digitalizzazione dello sport che successivamente è diventato un argomento interessante di cui parlare a Lady Radio a fine 2019 (qui sotto la registrazione).

“La nostra start-up nasce dall’esperienza di un genitore che accompagnava i figli agli allenamenti e che poi ha deciso di trasformare questa intuizione in un’idea imprenditoriale. – spiega Luca Bassilichi di Sporteams – Con la digitalizzazione si può semplificare la gestione delle società sportive da un lato e migliorare l’organizzazione dei tempi delle famiglie. Per fare alcuni esempi adesso i genitori possono pagare iscrizione, certificati e attrezzature da telefono e sanno esattamente dove si svolgono le partite. Non dimentichiamo che nel calcio dilettanti ci sono circa 80.050 iscritti in tutta la Toscana: un movimento con numeri importantissimi. Per questo abbiamo digitalizzato dati e pratiche gestionali, per far continuare ad esistere queste realtà”.

Un modello quello che dal calcio può essere facilmente trasposto nel basket, per risolvere problematiche molto simili come le convocazioni, gli orari degli allenamenti, le variazioni e comunicazioni a staff e genitori, oltre che alla gestione degli incassi societari, tutto attraverso una semplice app e le notifiche push. Il basket è predisposto al cambiamento e già qualche società dell’area fiorentina ha voluto avvicinarsi e innovare la sua struttura avvalendosi del progetto Sporteams. Avremo modo di parlarne in seguito con Lorenzo Somigli di questo.

“Il digitale è un valore aggiunto per le società dilettantistiche. – ha aggiunto in radio Francesco Franchi della Fondazione Franchi – In questo mondo avere un sistema del genere che permette di tenere sotto controllo tutte le attività, costi e ricavato è indispensabile per una società dilettantistica che si trova a fronteggiare un mondo complesso. Penso che Luca Bassilichi stia facendo un ottimo lavoro. Questa esperienza va condivisa anche con altri comitati regionali”.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *