Ancora un successo di Asciano, Valdambra torna fanalino di coda

Ancora privato dell’apporto di Tello e Cetoloni, lo Sporting di coach Pavese non riesce ad opporsi adeguatamente all’assalto di Asciano (83-59) e torna ad occupare l’ultima posizione per il concomitante successo dell’Affrico nel derby con il Pino Firenze. Per i senesi un vittoria importante per la corsa play off.

L’Asciano parte subito concentrato mentre lo Sporting appare già poco in palla fin dai primi minuti. L’atteggiamento difensivo degli ospiti non rende la vita complicata ai tiratori senesi e per Asciano l’allungo si concretizza durante tutto il primo tempino fino al 24-12 conclusivo. La seconda frazione si mostra una fotocopia della prima e la mancata reazione dei propri giocatori fa infuriare coach Pavese. Rossini mette un po’ di punti quasi da solo, ma la precisione del Valdambra sotto canestro appare ancora deficitaria. Asciano non perde invece il ritmo e punisce in maniera puntuale gli spazi lasciati liberi dagli avversari. In pratica, la gara si conclude già a metà del suo svolgimento, visto il 48-25 del 20’.

Del terzo quarto si può raccontare di un tentativo dello Sporting di recuperare qualcosa con una difesa più accorta, ma la mancanza di un potenziale offensivo più efficace lascia solo il punteggio inalterato (65-41, al 30’). Sull’ultimo tempino, si può sorvolare. Solo rotazioni profonde di entrambi coach per dare spazio ai più giovani e punteggio che resta con la forbice aperta allo stesso modo del tempino precedente, fino all’83-59 finale.

Bancacras Asciano 83
Coop Bucine Valdambra 59


ASCIANO: Lorenzoni 2, Falchi L 14, Fatucchi 13, Golini 2, Mucci 22, Falchi R 3, Losigo L 15, Losigo R, Mini, Benocci 12. All. Ceccarelli 

VALDAMBRA: Stagi 22, Basilicó 9, Benassai, Bucciolini 6, Cacioli L. 8, Cacioli G. 6, Rossini 8, Ciabatti, Sacchetti. All. Pavese

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *