Insulti razzisti, i comunicati ufficiali di Vaiano e Pallacanestro Campi Bisenzio

Riportiamo i comunicati ufficiali della due società coinvolte nella vicenda degli insulti razzisti a Tommaso Municchi, sanzionati dal giudice sportivo nell’ultima gara di campionato di Serie D girone A.

VALBISENZIO VAIANO
La Nostra Società è al centro di una polemica nata nel finale della partita con Campi. A pochi secondi dalla fine a seguito di un fallo duro subito da capitano Poli il nostro pubblico ha reagito inveendo contro i giocatori avversari. Sul momento sembrava che ci fossero state anche delle offese a sfondo razziale nei confronti del ’99 campigiano Municchi Tommaso. Da un’indagine svolta sul momento e in momenti successivi anche coinvolgendo dirigenza, tifoseria e giocatori della pallacanestro Campi, è risultato che nessuno ha udito alcuna offesa razzista come era sembrato in un primo momento e come contrariamente riporta il referto. Siamo solidali con Tommaso che ha subito comunque offese pesanti e internamente verranno presi provvedimenti.
Come Società prenderemo tutti i provvedimenti atti a proteggere la Nostra immagine e ci dissociamo dalle accuse infamanti che ci sono state rivolte. Tuteleremo la Nostra immagine in ogni sede che riterremo opportuna.

CAMPI BISENZIO
Riguardo ai fatti avvenuti domenica scorsa nella partita tra il Centro Minibasket Valbisenzio e la nostra prima squadra nel campionato di serie D vorremmo precisare alcune cose.
La Pallacanestro Campi Bisenzio ritiene i fatti avvenuti e che hanno visto un nostro tesserato bersaglio di insulti e minacce, un episodio molto grave perché la nostra idea di sport è un’altra. Per noi il rispetto dell’avversario deve essere principio fondamentale e cerchiamo di educare i nostri tesserati affinchè questo principio sia molto chiaro.
Domenica sera purtroppo è venuto a mancare questo rispetto e quello che ne è venuto fuori è stato uno spettacolo molto triste e anche non educativo per i tanti bambini che erano accorsi a vedere la partita e a tifare per la squadra del proprio cuore.
Nel referto ufficiale si parla di insulti a sfondo razziale. Non vogliamo entrare nella diatriba se tali insulti ci siano stati oppure no, ma vogliamo cogliere l’occasione per sottolineare che la Pallacanestro Campi Bisenzio ripudia in maniera netta il razzismo in ogni sua forma. Lo sport ha ben altri valori. Valori di eguaglianza e integrazione di ogni tipo di diversità.
Rimaniamo anche piuttosto interdetti dalla sanzione (80 €) che la Fip ritiene di dover comminare per episodi così gravi.
Con questo non riteniamo il Centro Minibasket Valbisenzio responsabile di quanto avvenuto. Conosciamo i dirigenti e i ragazzi che ne fanno parte e siamo certi che condividono pienamente la nostra stessa visione dello sport.
Ci attiveremo per concordare con loro qualche forma di manifestazione che possa aiutarci a comunicare a più persone possibile questa nostra idea di sport, affinchè da un episodio negativo possa nascere qualcosa di bello.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter