Vaiano ferma Campi Bisenzio, che rimedia anche la sconfitta a tavolino

Vaiano conquista sul campo il derby del Bisenzio fermando la capolista Campi Bisenzio 80-71 prima per vedersi commutare la vittoria a tavolino dal giudice sportivo per una irregolarità nel tesseramento dell’aiuto allenatore di Campi.

La cronaca della gara comunque racconta di un match che si scalda subito con il duello Bacci e Guerrini che guidano entrambe le squadre in un inizio punto a punto. La verve di Bonari dà un limitato vantaggio a Vaiano. Nel secondo quarto Municchi e Torres danno una nuova dimensione all’attacco ospite ma le triple di Ottanelli e le zingarate di Picchi tengono sotto controllo i campigiani nonostante l’infortunio alla mano di Guerrini che non rientrerà più. 41-36 segnail tabellone al riposo.

Al rientro dagli spogliatoi gli attacchi continuano a perforare e la sfida a distanza fra Bonari e Bacci è uno spettacolo. 6 punti di fila di Picchianti a cavallo degli ultimi due quarti permettono a Vaiano  di mantenere il vantaggio inalterato. Si va a braccetto fino ai minuti finali dove ancora Bonari e la precisione di Mariotti ai liberi rispondono a un Torres indemoniato dando il +6 a Vaiano. Poli si infortuna e Picchianti lo sostituisce ma fa 0/2 ai liberi. Torres segna subito da 3 a un minuto poco più dalla fine. Serie di errori, ancora tiri liberi per Mariotti, Campi non segna nonostante catturi tre rimbalzi offensivi e Vaiano porta a casa una partita bellissima con gli ultimi tiri liberi segnati da Poli.

Italcerniere Vaiano 80
Lotar Campi Bisenzio 71

Commutata 20-0 a tavolino

VAIANO: Guerrini 10, Picchianti 6, Ottanelli 12, Poli 5, Picchi 8, Sanesi 2, Mariotti 9, Bonari 26, Gori 2, Bicchi, Parisi. All. Vaiani

CAMPI BISENZIO: Corsi 2, Municchi 13, Paoli, Petri 4, Belardinelli, Ionta, Gallorini, Corti 7, Scaletti 5, Vignozzi 7, Torres 16, Bacci 17. All. Bonetti

Arbitri: Borsani e Mengoli

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

All Comments

  • Sono il padre di un giocatore di Vaiano. Mi fa particolarmente arrabbiare leggere sul sito FIP di “offese frequenti ispirate da discriminazione razziale nei confronti di un tesserato” di Campi Bisenzio.
    Per quanto ho visto, si è trattato di un diverbio (UNO!) tra uno spettatore di Vaiano e il giocatore in campo, negli ultimi secondi della partita. Conosco lo spettatore e sono sicuro che non userebbe mai un argomento del genere per offendere una persona. La segnalazione di offese razziali è partita da un altro “giocatore” di Campi Bisenzio che si trovava in panchina, nel lato diagonalmente opposto del campo. (Udito finissimo….)
    Ci sono state offese provenienti da altri spettatori? Io non le ho sentite, ma potrei sbagliarmi. Se è così per favore rispondete.
    Maurizio Gori

    Avatar Maurizio Gori 12 Novembre 2019 09:20 Rispondi
  • Carissimo sig. Maurizio, anche io sono il padre di un ragazzo che gioca, le dirò , mi sono confrontato con il signore che si è preso con il giocatore di colore ed ha chiesto scusa dicendo che le offese che rivolgeva erano verso gli arbitri, di aver esagerato nei confronti del giocatore , mi ha porto le scuse e mi ha chiesto di farle al ragazzo. Evidentemente qualcuno dietro di lui che non si è identificato ha lanciato offese razziste celandosi nella bagarre. Gesto increscioso e imperdonabile. Mi permetta di fare una considerazione che va al di là di una partita persa con merito sportivo ,oggi ci troviamo di fronte ad una situazione dove il commento inopportuno a scopo raziale è soltanto sanzionato con 80 euro di multa senza provvedimenti in tal senso da parte della federazione anzi viene ammonito il giocatore discriminato. Mi domando se lo slogan “NO RACISM” sia solo per facciata buonista oppure si insegni che gli atleti sono tutti uguali? Come mai non si prende posizione in maniera ferma e dissolutiva da parte della federazione? Perché certe persone non vengono allontanate dalle società? Oggi, cin questo referto, è stato sancito che se vengo discriminato mi danno un giallo se mi arrabbio e con 80€ pago il vile commento… Sono amareggiato, deluso, arrabbiato, si può dire di tutto ma le offese sul colore della pelle non le tollero più, come non tollero più che non venga presa una posizione decisa in tal senso. Cosi oggi si premia l’inciviltà ed il razzismo

    Avatar leandro 12 Novembre 2019 10:45 Rispondi
    • Sono d’accordo con lei su tutto, tranne sul fatto che lei dà per scontato che le offese razziste ci siano state. Io ero lì dietro, e non le ho sentite. Anche il ragazzo in questione non mi pare abbia replicato a qualcun altro. Mi sbaglierò, ma a me pare che gli unici a sentire le offese razziste si trovavano dall’altra parte del campo.

      Avatar Maurizio Gori 12 Novembre 2019 11:11 Rispondi
      • Signor Maurizio, mi spiace che la pensi così quando carta canta e le offese razziste le ha scritte e sentite anche l’arbitro , e mi duole che continui a dibattere su una vicenda conclamata e non la condanni fermamente , lei mi fa venire dei leciti dubbi buona serata !

        Avatar Leandro 12 Novembre 2019 21:10 Rispondi
        • È la prima e spero unica volta che commento a una partita. L’ho fatto perché mi secca moltissimo che una società sportiva a cui sono affezionato sia accostata a un episodio di razzismo. Se c’è stato io lo condanno più che fermamente. Solo che, mi scusi la ripetizione, non sono affatto certo che la vicenda sia conclamata. L’arbitro ha scritto anche di offese ripetute, quando è appurato che si sta discutendo eventualmente di un singolo episodio.
          Non so che dubbi le faccio venire. Per essere chiaro, sono da sempre antifascista e contro ogni forma di discriminazione.
          Buona serata anche a lei.

          Avatar Maurizio 12 Novembre 2019 21:41 Rispondi
  • Riporto referto della fip. per fare chiarezza sulla discussione con il sig. Maurizio. leggere con dovuta attenzione
    557 EFFE.PI VALBISENZIO ASD ammenda di Euro 80.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri o tesserati e per circostanza_discriminazione razziale [art. 27,4b RG rec.,art. 28,3 RG]

    RIPETO COPIA INCOLLA : per circostanza aggravante speciale di offese frequenti nei confronti di un tesserato ben individuato ispirate a discriminazione razziale [art. 27,4b RG rec.,art. 28,3 RG]

    Avatar leandro 13 Novembre 2019 08:55 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter