Serie D, il power ranking di Ottobre: sorprese e conferme del girone A

16-Affrico (record 0-5): senza giocatori di spicco, senza staff, poca organizzazione ma soprattutto senza leader. Non cambia il power ranking dalla preview di settembre: stagione partita in salita in fase di programmazione per la riorganizzazione di gran parte del movimento cestistico della società, ora la carenza di risultati e di personale non sta aiutando una squadra poco più che ventenne senza punti di riferimento. Destino già segnato?

15-Valdambra (record 0-5): inizio tutto in salita per la squadra del presidente Bulletti, ora sceso in campo a guidare i ragazzi verso la risalita. L’esperienza è dalla loro parte, ma soprattutto uno dei migliori marcatori del campionato: Francesco Tello, 18.2 ppg nelle prime cinque uscite.

14-Asciano (record 1-4): quotazioni in ribasso per i senesi, che hanno colto un solo successo nel mese di Ottobre. L’assenza di Carapelli si fa sentire, a cui si è aggiunta la partenza di Di Grandi, lasciando al solo Golini il compito di riempire l’area. Inoltre per i ragazzi di coach Ceccarelli piove sul bagnato a causa di un’infermeria già piena.

13-Reggello (record 1-4): escludendo la debaclè di Campi, Reggello ha battagliato con tutte alla pari, raccogliendo sicuramente meno del previsto. Inserito Giulio Bianchi (‘96, ex Scuola Basket Arezzo in C silver) sicuramente la squadra di coach Pugliese ha guadagnato pericolosità ed atletismo sul perimetro, qualità fondamentali per sbrogliare la pratica salvezza.

12- Valbisenzio (record 2-3) non un flop, non un top, in linea con la preview di inizio stagione. Sufficienza piena per i ragazzi di coach Vaiani che hanno avuto il merito soprattutto di non fallire i due appuntamenti casalinghi contro Santo Stefano e Valdambra, regalando 4 punti importanti.

Leggi tutte le news sulla Serie D fiorentina qui
Risultati e classifica aggiornata qui

11- Cmb Pino Dragons (record 2-3) Vista la Coppa Toscana e l’esordio spumeggiante a Sesto non ci si sarebbe aspettato un mese di Ottobre in calando per gli uomini di coach Bifarella. Così come lo scorso anno, proprio in autunno, la disastrosa trasferta a Galli cambiò la stagione dell’allora Club Biancoverde, chissà se si ripeterà questa coincidenza

10-Montemurlo (record 2-3): Nel segno di Bernardo Mucci, classe 2002, che guida i suoi a 18 ppg. La società dei Lions si sta tenendo stretta il suo gioiellino rifiutando le offerte da Pistoia e Prato per mantenere in casa il talento biancorosso. La scelta sta pagando, perchè dopo lo straordinario campionato di promozione il giovane esterno sta facendo “pentole e coperchi” in serie D. Il titolo di “miglior giovane” sembra già assegnato, mentre i Lions si allontanano dalla zona salvezza.

9- Sestese (record 2-3): un calendario ostico (Pino, Campi, Laurenziana alle prime tre) e una squadra al completo solo da un paio di settimane hanno fatto perdere per strada sicuramente qualche punto importante per i ragazzi di coach Masi. Ora guidati dal miglior marcatore del girone (Giannelli, 19 PPG) la squadra del presidente Pampaloni può cambiare il trend di un ottobre altalenante.

Giannelli in maglia Sestese

8-Galli (record 3-2): squadra da play off doveva essere e così si è confermata nel mese di Ottobre, guidata da Maleci e Rossi, i ragazzi di coach Morelli hanno collezionato vittorie di prestigio e qualche scivolone mantenendo le aspettative di inizio stagione. 

7-Certaldo (record 3-2): la Coppa Toscana aveva messo in luce che a Certaldo mancasse almeno un tassello, trovato il pezzo mancante, la squadra di coach Baldini si sta dimostrando la vera sorpresa di campionato. L’innesto in più è Leonardo Mencherini, che sta viaggiando a 16.3 ppg nelle prime uscite ed insieme alla fisicità di Barbieri ha riportato nella zona playoff del power ranking la Virtus Certaldo.

6-Legnaia (record 3-2) il lavoro e l’organizzazione pagano sempre. I Jokers (la squadra B dell’Olimpia Legnaia) stanno facendo fruttare il duro lavoro per costruire giovani talenti, tanto in serie C (Final Four e spot play off nel primo mese) quanto in serie D. La continuità è sempre stato il tallone d’achille delle giovani formazioni della società del presidente Masi, continuando così però, la post season è assicurata.

5-Santo Stefano Campi (record 3-2) neopromossi si, ma senza nascondere le proprie ambizioni. Il trio Ganguzza-Buricchi-Catalano sta mettendo insieme circa 40 punti (quasi il 60% di quelli prodotti dai biancorossi) rispettando la preview di inizio stagione. Baciati dalla fortuna per i due buzzer beater rifilati ad Affrico e Certaldo, la squadra di coach Trucioni si lancia ai primi posti della classifica.

4-Calenzano (record 3-2): quadrati compatti e cinici. Ecco la squadra di coach Daviddi che guidata da un gruppo esperto e coeso, si sta guadagnando punti pesanti. Le uniche due sconfitte sono state per mano delle favoritissime Laurenziana e Campi. Power Ranking rispettato ma anche in ascesa, potrebbero essere proprio i gialloneri a inserirsi nella corsa all’ultimo sport per il fattore campo nella post season

3-Laurenziana (record 5-0): i biancorossi, anzi gli oro-rossi (visto la nuova livrea delle maglie casalinghe) si confermano tra i favoriti per il titolo finale e per la Coppa Toscana di Gennaio. Nessuna sbavatura, compatti nei momenti più complicati di partita con 6 punti pesanti in trasferta. 

Mendico per la Laurenziana

2-Poggibonsi (record 5-0): la squadra è ancora lontana, lo ha dichiarato anche coach Aprile, ma è quella giusta. Il nuovo roster deve ancora amalgamarsi ma le qualità tecniche si sono già fatte vedere. La panchina è lunga, il quintetto è solido, siamo sicuri che li vedremo ai piani alti ancora per un po’.

1-Campi Bisenzio (record 5-0): ranking rispettato per Campi Bisenzio ma ben oltre la sufficienza, perchè 86 punti di media nelle prime cinque gare non è certo da tutti. Corsi, Bacci e Municchi sono già oltre la doppia cifra di media ad allacciata di scarpe. Una panchina lunga e completa permette a coach Bonetti di sostituire al meglio Ionta (infortunatosi di nuovo dopo lo scorso anno). Aspettando i big match con Laurenziana e Poggibonsi, i gialloblù sembrano avere qualcosa in più anche delle altre pretendenti al titolo.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter