Niccolai lancia il Pino: “Play off come uno scudetto”

Andrea Niccolai, domani in Sicilia l’esordio della All Food Enic contro la Cestistica Torrenovese. Sensazioni?
«Siamo pronti per un’esordio difficile, da giocare subito con l’elmetto in testa. Sarà una stagione da battaglia».

Che preseason è stata?
«Positiva, ma con delle difficoltà legate agli infortuni di Cuccarolo e Milojevic che hanno condizionato il processo di crescita della squadra. Ci alleniamo tutti insieme soltanto da cinque giorni. Siamo indietro, ma questo non mi spaventa. Ho un gruppo davvero speciale».

Speciale in che senso?
«Marotta, Passoni, Filippi, Merlo sono cresciti qua e trasmettono un attaccamento alla maglia appunto speciale. Stesso discorso anche per Poltroneri che è come se fosse nato in questo ambiente. I nuovi hanno già capito cosa significa giocare in questa realtà unica».

Le amichevoli che cosa hanno detto sulle qualità dei singoli?
«Berti e Poltroneri sono due leader, due giocatori a cui mi affido per capire l’umore della squadra e per far capire tante cose in campo. Filippi e Passoni hanno grandi margini di miglioramento: questa annata sarà fondamentale per entrambi. I più giovani come Bargnesi e Tintori hanno finora avuto alti e bassi, come mi aspettavo. Mi dispiace per l’infortunio al polso di Merlo che potrebbe stare fuori un po’. Perdiamo un alternativa dalla panchina su cui facevo affidamento».

Leggi l’intervista al coach della Torrenovese, Silva (qui)

Che idea si è fatto del girone A di questa serie B?
«Un girone pieno di squadre pronte a combattere. Omegna è davanti a tutte. Poi ci sono Piombino, Empoli e Lucca».

Nella griglia di partenza dove dobbiamo posizionare il Pino Dragons?
«Dietro a quelle quattro squadre, in un bel gruppone. Noi vogliamo essere competitivi contro tutti. Partiamo con in testa un obiettivo chiaro e un sogno».

Iniziamo dall’obiettivo.
«Metterci quattro squadre alle spalle ed evitare la trappola dei play out».

Per quanto riguarda il sogno?
«Entrare nei play off. L’accesso alla post season sarebbe come uno scudetto per una squadra con tanti semi-esordienti o esordienti in Serie B».

Che avversario è la Torrenovese?
«Pericoloso. Svoboda e Boffelli sono due argentini da tenere d’occhio. Giocheremo in un ambiente carico di entusiasmo. Le trasferte in Sicilia sono sempre difficilissime. Per questo iniziare il nostro cammino con una vittoria in trasferta avrebbe un valore doppio».

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter