Avversarie Fiorentina, due turni di squalifica al campo di Omegna

Strascichi pesanti per la Fulgor Omegna dopo la gara persa ad Alba . Due giornate di squalifica del del PalaBattisti di Verbania oltre a 330 euro di multa e un turno di squalifica per coach Marcello Ghizzinardi oltre a sette giorni di inibizione per il direttore sportivo Michele Burlotto.

Mano pesante da parte del giudice sportivo nei confronti della Paffoni, dopo la partita che i rossoverdi hanno giocato domenica ad Alba e perso 65-64. Nel finale al cardiopalma, ci sono state proteste su un canestro annullato ad Omegna sulla sirena (perché arrivato dopo il suono della sirena secondo gli arbitri) che gli avrebbe dato il successo. La squalifica di due turni del campo è motivata da una “invasione di campo al termine della gara da parte di circa 10 tifosi ospiti che hanno raggiunto gli arbitri insultandoli (uno di essi spintonava leggermente il 2° arbitro)”.

La multa di 330 euro “per offese agli arbitri per tutta la durata della gara e comportamenti atti a turbare il regolare svolgimento delle gara: in 2 occasioni si rendeva necessario l’intervento delle forze dell’ordine”, una giornata di squalifica a coach Marcello Ghizzinardi “per comportamento offensivo al termine della gara nei confronti degli arbitri” e sette giorni di inibizione (dal 5 al 12 dicembre) per il direttore sportivo Michele Burlotto “per comportamento platealmente offensivo e intimidatorio nei confronti degli arbitri a fine gara, nei pressi dello spogliatoio”.

La Paffoni doveva giocare il prossimo turno casalingo sabato 8 dicembre alle 21 con Piombino, ma adesso alla luce della squalifica ha scelto il campo neutrale di San Giorgio su Legnano, il PalaBertelli. Stessa destinazione anche per l’altra gara con Montecatini il prossimo 22 Dicembre.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticare la nostra app Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter