Primo stop Legnaia, al Filarete passa la Castelfiorentino dell’ex Zani

Concretezza, sacrificio e tanto tantissimo cuore, sono state queste le caratteristiche principali di una Abc Solettificio Manetti che ha battuto a domicilio l’Olimpia Legnaia 55-76 calando il tris e difendendo la propria imbattibilità nel campionato di C Gold.
Era uno scontro tra due squadre a punteggio pieno dopo due giornate, e pur con i problemi di infermeria che hanno costretto Verdiani ancora ai box e Zani e Delli Carri a mezzo servizio, l’Abc di Paolo Betti ha messo in campo una prestazione meritevole in difesa, concretizzando poi in fase offensiva.

Nonostante la condizione ben lontana dal top che lo costringe a giocare con la maschera per proteggere gli otto punti di sutura dopo il brutto colpo subito ad Altopascio, Paolo Betti schiera fin dall’inizio l’attesissimo ex Marco Zani, autore tra l’altro di una buonissima prestazione sul parquet in cui lo scorso anno indossava la fascia di capitano. Ed è proprio Zani in contropiede a firmare il +3 gialloblu (5-8), seguito dalla tripla di Belli che al 5′ vale il 5-11. Del Secco dalla lunetta riavvicina i suoi (10-11), ma Delli Carri e Terrosi riportano avanti i gialloblu e la frazione si chiude sul 12-16.
Mascagni apre il secondo quarto infilando il -2 (14-16) e Conti al 13′ impatta sul 18-18. Paolo Betti chiama time out e scuote i suoi: al rientro quattro punti consecutivi di Belli valgono il nuovo +5 (18-23). Il coast to coast di un Tozzi nuovamente sopra le righe (22 punti realizzati e 9 rimbalzi) porta l’Abc sul +6 al 16′ (21-27), ma Legnaia resta in scia con Nardi che allo scadere dei 24” mette la firma sul 23-27. Si va al riposo lungo sul 27-35.

Al rientro è Legnaia la prima a segnare con Del Secco per il -6 (29-35) ma, spinta da quattro punti consecutivi di un ottimo capitan Delli Carri, l’Abc affonda un break di 0-7 e si porta a +13 (29-42). I locali rispondono con Rosi e Bandinelli per il -8 (34-42), ma Terrosi dall’arco ghiaccia immediatamente gli animi dei fiorentini con la bomba del nuovo +14 al 25′ (34-48), ed è sempre Terrosi dalla lunetta a siglare il +18 (34-52). I locali si riavvicinano fino a -15 (40-55), ma il n.10 gialoblu è immarcabile e da casa sua infila il 40-58 al 29′. Poi Mascagni allo scadere chiude il periodo sul 44-60.
Al via gli ultimi dieci minuti con l’Abc che può soltanto amministrare. Al 35′ Tozzi infila il +20 (48-68) e Ticciati in penetrazione segna il massimo vantaggio castellano (51-76). I titoli di coda sono già partiti, e gli ultimi quattro punti dei locali servono soltanto a fissare il punteggio.

CANTINI LORANO OLIMPIA LEGNAIA 55
ABC SOLETTIFICIO MANETTI 76

Olimpia Legnaia: Bandinelli 2, Fusillo, Conti 8, Lorbis, Scali 11, Nardi 2, Cambi, Susini ne, Rosi 6, Del Secco 6, Corzani 4, Mascagni 16. All. Zanardo.

Abc Solettificio Manetti: Zani 3, Flotta , Meoni, Tozzi 22, Terrosi 15, Daly 2, Ticciati 2, Cantini 2, Verdiani ne, Calmassi, Delli Carri 19, Belli 11. All. Betti. Ass. Manetti, Lazzeretti.

Arbitri: Luppichini, Corso.
Parziali: 12-16; 15-19; 17-25; 11-16.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticare la nostra app Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter