Conferme, sorprese e novità d’autunno in Serie D: Grosseto, Certaldo e Vaiano in testa

La conferma di inizio stagione è la Gea Grosseto, che coglie il terzo successo in altrettante partite, in trasferta al Bernino di Poggibonsi Basket, uno dei campi più caldi del girone. I maremmani sono trascinati ancora una volta da Perin, leader della classifica cannonieri (21.0 ppg) mentre ha fatto più fatica la batteria di lunghi biancorossi, ma d’altronde Poggibonsi è una delle squadre più attrezzate del reparto seppur orfana di Manetti nell’ultimo turno. Per i senesi si tratta della terza sconfitta in altrettante partite ma la formazione di coach Meoni sembra in ascesa, già da domenica potrebbe sbloccarsi contro Castelfiorentino.
La sorpresa invece è Valbisenzio Vaiano: al PalaMazzini i biancoblu hanno battuto la Pallacanestro Campi Bisenzio, tenendo i gialloblu a 52 punti (70.1 ppg per l’attacco campigiano la scorsa stagione). I ragazzi del “nord” sono a punteggio pieno e si godono il momento avendo l’opportunità di proseguire la striscia domenica contro Firenze 2, dove sulla carta hanno i favori del pronostico.
La novità invece è la Virtus Certaldo. Novità, ma solo ad un occhio inesperto perché la squadra di coach Baldini è si neopromossa, ma schiera in campo un quintetto che fino alla stagione 2016-17 era un incubo per tutte le difese di C Gold. Il centro Barbieri grazie ai suoi 19.3 punti di media in tre gare, insieme all’esperienza di Cantini, il talento di Giannelli e l’atletismo di Borgianni stanno garantendo ai biancorossi un rendimento impeccabile.

Risultati e classifica di Serie D Girone A qui

Passando alle fiorentine, il Club Biancoverde tra le mure amiche non lascia scampo ai Gialloblù Castelfiorentino. Il parziale del terzo periodo lascia addirittura all’asciutto l’ABC, che alla fine cede per 68-21 contro una macchina che nonostante abbia perso per la stagione Barreca (crociato) e fino a novembre Beconcini (frattura malleolo) e Balloni (schiena) sembra avere dei meccanismi ben oliati. Chi invece deve mettere a posto gli ingranaggi è l’Affrico: per i biancoblu contro i Jokers Legnaia una partita a strappi, che dimostra che ancora la squadra è lontana dalla coesione desiderata, ma d’altronde la società ha affidato la squadra nelle mani di un gruppo giovane e nuovo e ci vorrà del tempo. Dall’altra parte i ragazzi di Legnaia invece hanno dimostrato grinta, tenacia e tecnica, impreziositi dalla presenza di Vienni e Ademollo, che ben si sono integrati in una macchina che con coach Nudo fa “girare a mille” e piano piano si sta guadagnando il titolo di outsider nella lotta playoff. Il derby Legnaia-Affrico è stato solo il primo di una lunga serie di battaglie fiorentina, già da domenica si prosegue con Affrico-Laurenziana. Per i biancorossi seconda sconfitta in campionato, ma sempre sul filo del rasoio, ancora una volta Valdambra fa pesare l’esperienza del suo roster (26,3 ndr – è uno dei dati più alti). Bicchiere mezzo pieno per i ragazzi di coach Calamai che nonostante le sbavature hanno dimostrato di avere la faccia giusta per poter competere con tutti, trovando buone risposte dalla vecchia guardia (Bitossi e De Peverelli) e dalla nuova linfa in cui spiccano le giocate dei millennials Carcasci e Cinque.

Basket Sestese invece non si sblocca davanti al proprio turno, cedendo contro Asciano Basket. Coach Iacopini stavolta deve rinunciare a Mannocci, però può finalmente contare su un Lucarelli a pieno regime; l’ala biancoblu dopo un anno tribolato sta viaggiando a 12.7 punti nelle 3 gare, sarà sicuramente lui l’osservato speciale dello staff di Crudeli nella imminente trasferta in Maremma. Dulcis in fundo la Pallacanestro Calenzano che fa festa grande per la prima storica vittoria in Serie D. I ragazzi di Daviddi si sbarazzano di Firenze2 per 79-51 e possono godersi un successo che emoziona anche la dirigenza giallonera dopo anni di militanza nelle serie a libera iscrizione.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticare la nostra app Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter