La Brandini mette paura alla capolista ZeroUno Torino

Sconfitta con grandissimo onore per Firenze, che cade al PalaRuffini nel lunch match della quattordicesima giornata. Serve una fiammata di Claudio Tommasini per disinnescare una coraggiosa Brandini

, che ha messo i brividi a Torino.Sette punti consecutivi nei quattro minuti finali rendono Tommasini l’Mvp di una partita equilibratissima, che ha avuto due volti. Nel primo tempo la Brandini è riuscita a tenere alti ritmo e punteggio ed ha messo in seria difficoltà la squadra di Pillastrini. Nella ripresa la ZeroUno ha cambiato faccia in difesa e vinto l’incontro. Non è stato però affatto facile. Torino, come già detto, ringrazia Tommasini, autore di due canestri (tripla ed entrata in penetrazione) stupefacenti, che hanno garantito l’allungo chiave per i gialloblù. Casadei e Rabaglietti non bastano. Paolini però può essere contento di quello che la sua squadra ha messo in mostra in una giornata che, nonostante il k.o. annunciato, regala conferme sulla bontà della squadra.

LA CRONACA – Inizio con grande coraggio per la Brandini. Capitanelli e Casadei alzano subito l’intensità e producono il primo strappo (5-11) di una Firenze organizzata e con la faccia giusta. Torino gioca senza forzare troppo. Evangelisti e Wojciechowski sono due giocatori contro cui la Brandini fa fatica. Il polacco ha troppi più centimetri dei dirimpettai e può colpire anche dalla lunga. Discorso simile per Evangelisti, che non può essere marcato da Spizzichini. Paolini però ha preparato bene la partita. Ritmo alto, difesa allungata e grande coinvolgimento di tutti i giocatori. La partita è bella e molto equilibrata (22-21 al 10′).
L’ottimo approccio della Brandini trova continuità anche nel secondo quarto. Capitanelli è il migliore dei gigliati. Il lungo laziale è eccellente sia nel rollare dentro l’area dopo pick&roll, sia nel colpire dalla media distanza. Il momento migliore di Firenze coincide con tre triple consecutive. Due sono due conigli cavati dal cilindro firmati da Spizzichini e Capitanelli, l’altra è di Rabaglietti. Firenze sale sul +7 (36-43). Torino sonnecchia, ma dà sempre l’impressione di poter innescare le marce da un momento all’altro. Sandri e Gergati sono essenziali per rimanere agganciati a Firenze che all’intervallo è avanti (43-45).
Nella ripresa la partita ha un’altra sostanza. Pillastrini in spogliatoio deve aver parlato proprio di questo. Troppi i quarantacinque punti concessi in due quarti. La ZeroUno quindi alza il muro, ma Firenze risponde senza tentennare. Casadei è la guida di una Brandini che gioca a testa alta. Il lungo emiliano fa la differenza e mette in difficoltà un Baldi Rossi molto nervoso. Le giocate migliori della ZeroUno sono sempre firmate da Wojciechowski, che veleggia senza sforzi verso l’ennesima doppia-doppia. Al 26′ Torino perde un protagonista importantissimo della partita: colpo alla mano destra e Gergati deve sedersi. Non una brutta notizia per Firenze, che ha sofferto le sue penetrazioni. Al 30′ punteggio sul 58-57.
La panchina di Torino alla lunga fa la differenza. Sandri e Conti ci sono nel momento migliore della ZeroUno che in difesa morde una Firenze che non ha un’alternativa a Casadei. Sfruttando anche la lunetta, Torino va sul 66-59. Sembra finita, ma Firenze ritrova stimoli e compattezza in difesa. Caroldi ruba due palloni e serve due assist per Casadei e Capitanelli per il -1 (66-65). A quattro minuti dalla fine parte una volata che viene decisa dalla classe di Claudio Tommasini. Il regista si carica sulle spalle Torino, segna sette punti consecutivi che risultano decisivi. Firenze anche qui non muore fino all’ultimo. Rabaglietti segna cinque punti consecutivi e fa -3 (75-72) a 36” dalla fine. La freddezza in lunetta di Gergati, richiamato in campo da Pillastrini, chiude i conti. Vince Torino, ma Firenze esce a testa altissima.

ZeroUno Torino-Brandini Firenze 79-72

ZEROUNO TORINO: Tommasini 13 (2/6, 2/7), Gergati 14 (3/5, 1/1), Evangelisti 9 (1/5, 2/4), Baldi Rossi 6 (1/2, 0/1), Wojciechowski 16 (5/12, 2/3); Parente (0/1 da 3), Sandri 15 (2/2, 2/2), Conti 6 (2/6 da 2), Viglianisi ne, Baldasso ne. All.: Pillastrini.

BRANDINI FIRENZE: Caroldi 6 (3/6), Rabaglietti 19 (2/7, 3/9), Spizzichini 9 (3/7, 1/1), Casadei 18 (4/7, 2/9), Capitanelli 14 (5/8, 1/2); Magini (0/1 da 2), Sanna 4 (2/4), Galmarini 2 (1/2), Braa, Marotta ne. All.: Paolini.

ARBITRI: Volpe e Maffei.

PARZIALI: 22-21, 43-45, 58-57.

NOTE – Percentuali dal campo: Torino 16/38 da 2, 9/19 da 3; Firenze 20/42 da 2, 7/21 da 3. Tiri liberi: Torino 20/23, Firenze 11/17. Rimbalzi: Torino 36 (Baldi Rossi 11), Firenze 36 (Capitanelli 8). Assist: Torino 11 (Tommasini 3), Firenze 12 (Caroldi 5). Usciti per 5 falli: Sanna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter