Udom in palla e l’Enegan supera Rimini

E sono sette. Esordio perfetto per l’Affrico Basket Firenze targato Enegan. La squadra di Gabriele Giordani piega i e festeggia l’entrata sulle maglie ufficiali del main sponsor. Affrico che si conferma miglior difesa del girone B e che mette in luce la doppia-doppia di , il ritorno a ritmi alti di Fontani e la consueta freddezza di Daniele Grilli, che dalla panchina continua a presentarsi come un vero risolutore.

LA CRONACA – Poco ritmo in avvio di partita. I Crabs propongono un quintetto con il solo Squeo lungo vero sotto canestro e vanno in difficoltà nella marcatura di Udom. L’ala del ’93 carica di falli tutti: Bosio e poi Curcio. Rimini però resiste e sorpassa con la bomba di Tassinari (8-9 al 5′). Qui c’è la prima pausa mentale della squadra di Ambrassa, che si fa montare addosso dall’Enegan. Il parziale con cui Firenze chiude il quarto è di quelli significativi. Nel 16-2 con cui Firenze si mette avanti anche sul +13 (24-11) ci sono i rimbalzi di Udom ed i canestri di Fontani e Grilli. Rimini però non si disunisce e rimane attaccata alla partita. I canestri pesanti di Scrima e Bosio sono ossigeno per i Crabs, che accorciano fino a -7 (31-24 al 17′) grazie al secondo missile di Tassinari. All’intervallo la partita è tutt’altro che chiusa.
Non si vede una pallacanestro scintillante nemmeno nella ripresa. L’Enegan sembra un po’ giocare come il gatto con il topo, prendendosi sempre otto punti di vantaggio, ma mai spaccando definitivamente la partita. Anche per merito di Rimini che non dà mai l’impressione di poter impensierire Firenze, ma mostra un buon atteggiamento. Tassinari è il più positivo della banda di Ambrassa che si affaccia a -7 (45-38) con la bomba dall’angolo di Hassan. La lampadina del pericolo si accende in casa gigliata; così il quarto diventa il proscenio di Grilli che fa di nuovo accelerare Firenze. Due bombe e Rimini è di nuovo sotto in doppia cifra (51-38). Nell’ultimo quarto servirebbe un miracolo per rivedere in partita i Crabs, che sbagliano troppo e perdono troppi palloni con Gabellieri, Scrima e Squeo. Fontani chiude i discorsi dalla lunga, imbucando la tripla del +16 (56-40). Otto minuti da giocare, dove l’Enegan gestisce e può già sintonizzare la lunghezza d’onda giusta per preparare il big match con Ravenna di sabato prossimo.

 

-Basket Rimini Crabs 65-56

ENEGAN FIRENZE: Serena 3 (0/5, 1/2), Paparella 7 (3/8, 0/4), Fontani 14 (3/4, 2/7), Udom 16 (7/12), Toppino 8 (3/6); Grilli 16 (2/3, 2/5), Coccia 1 (0/1 da 2), Bandinelli (0/1 da 2), Sousa ne, Sferruzza ne. All.: Giordani.

BASKET RIMINI CRABS: Scrima 7 (0/4, 2/3), Hassan 4 (0/6, 1/4), Bosio 6 (1/3, 1/2), Tassinari 16 (4/7, 2/3), Squeo 4 (2/7); Brighi 6 (2/4 da 2), Gabellieri 5 (1/1, 1/4), Curcio 4 (1/2 da 3), Marengo 4 (2/2, 0/2), Myers ne. All.: Ambrassa.

ARBITRI: Laganà e Giovannetti.
PARZIALI: 24-15, 36-28, 52-40.
NOTE – Percentuali dal campo: Affrico 18/40 da 2, 5/18 da 3; Rimini 12/34 da 2, 8/20 da 3. Tiri liberi: Affrico 14/23, Rimini 8/14. Rimbalzi: Affrico 40 (Udom 14), Rimini 36 (Squeo 7). Assist: Affrico 13 (tre con 3), Rimini 12 (Brighi 3). Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 150.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter