Bilancio di fine 2016: sorpresa targata Avvenire 2000

Una squadra decisamente sopra le aspettative e le altre due un po’ sotto. Questo il bilancio della prima parte di stagione per le tre fiorentine che partecipano al campionato di serie B: la classifica vede la neopromossa Caffè Donnini quinta con otto punti, la settima con sei (e una partita in meno) e Il Fotoamatore Florence desolatamente ultimo a zero.

La vera nota positiva è la squadra gialloblù, che ha vinto quattro partite su otto (tutte quelle giocate al PalaValenti) e che è in linea per centrare la salvezza: «Non posso che essere soddisfatta – ammette coach Valentina Pavi Degl’Innocenti -: ritrovarsi a otto punti, avendo vinto anche i due derby con società più blasonate di noi come Florence e PFF, è veramente motivo di orgoglio. L’unica nota negativa è l’infortunio di Vigna, che spero di rivedere in campo a marzo, mentre con l’anno nuovo dovrebbe finalmente rientrare Capo». Certo, la strada è ancora lunga, come rivela la stessa Pavi: «Quest’anno per decidere la retrocessione si giocheranno i playout fra le ultime quattro, quindi arrivare quintultimi sarebbe davvero un miracolo».

Forse ci si aspettava di più dalla PFF, anche se il presidente Francesco Casini vede il bicchiere mezzo pieno: «La squadra è solida – racconta – e sta lavorando duramente. L’obiettivo è quello di consolidare la categoria puntando ad ottenere il massimo, ma dobbiamo tenere conto che ad oggi non abbiamo mai avuto la possibilità di schierare tutte le ragazze insieme per via degli infortuni: questa non è una scusante, ma uno stimolo a fare sempre meglio». Insomma, con la squadra al completo i risultati non potranno che migliorare secondo Casini: «Le potenzialità sono importanti, il campionato è ancora lungo e pieno di insidie, ma noi siamo ottimisti perché tutto è ancora aperto».

Scarica l’app di Basketblog
Android o Apple

È ancora a caccia della prima vittoria infine Il Fotoamatore, il cui presidente Paolo Ricci comunque non perde l’ottimismo: «Dopo quattro anni ai vertici della categoria – spiega – un anno
così era preventivabile, visto che a livello di gruppo siamo ripartiti quasi da zero: se si guarda la classifica si può parlare di fallimento, ma potevamo avere benissimo tre vittorie e non sarebbe cambiato il giudizio, se non per il morale delle ragazze». All’orizzonte il numero uno viola vede progressi importanti: «Mi sembra che stiamo invertendo la rotta e credo che a breve potremo vedere risultati: siamo tranquilli e non cambieremo la rotta, anche se ovviamente non godiamo a perdere e vogliamo salvarci».

Andrea Pratellesi – La Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter