Riscatto immediato della Fiorentina che si sbarazza di Oleggio

Una Fiorentina battagliera si riscatta subito dalla sconfitta a Borgosesia e fa suoi i due punti contro Oleggio Magic Basket (83-75). Gara a due facce quella di San Marcellino con un primo tempo a marca viola (sempre avanti nel punteggio), poi il recupero dei piemontesi che però non si completa arrivando fino al -2 a 4′ dal termine.

Niccolai è ancora in tribuna, il lodo non permette ne a lui ne a al suo nuovo vice Simone Daly, di sedere sulla panchina viola, ma la All Foods sembra rodata e parte bene soprattuto in attacco con l’ottima mira di Bloise e Longobardi che dall’arco segnano con facilità (16-8). La difesa però non è spumeggiante come le ultime volte e gli squali piemontesi ne approfittano per restare agganciati a Poltroneri (altra buona prova per lui) e compagni. Gallazzi e Resca nel finale di quarto sfruttano le falle della difesa di casa e restano a -2 (20-18). La seconda frazione è quella in cui i ragazzi di Niccolai esprimono il miglior basket raggiungendo il ragguardevole vantaggio di +17 (42-25) e tutti portano acqua al mulino viola con conclusioni dall’arco come Poltroneri, Motta e ancora Bloise, oltre il lavoro sporco sotto canestro di Valentini e Rosignoli e regala anche assist.  La Fiorentina avvia le rotazioni e solo prima del riposo lungo gli ospiti riducono lo svantaggio con Dri e ancora Gallazzi (44-32).

Il terzo tempino inizia con un batti e ribatti ad alti ritmi, Firenze tieni a distanza Oleggio che sopratutto con Hidalgo si è fatta arrembante, evidentemente caricata a dovere negli spogliatoi, Bloise scaglia una tripla per ristabilire gli equilibri (49-27). L’episodio che cambia l’inerzia della gara però avviene a metà quarto quando gli arbitri vanno in confusione dopo un timeout e assegnano dei liberi a Poltroneri poi convertiti in una rimessa per Oleggio: incomprensibile. Gli animi si scaldano, Poltroneri in primis, arriva anche un tecnico e Oleggio approfitta del nervosismo dei viola per avviare il suo recupero sopratutto marchiato Petrosino e Gallazzi. L’ultimo quarto inizia con i viola tesi e poco precisi che subiscono il maggior agonismo degli ospiti che vedono possibilità di vittoria. Firenze lotta ma è imprecisa e Oleggio piazza un parziale di 8-0 marchiato Resca, Hidalgo e Testa. Non hanno fatto i conti però con De Leone, anima della Fiorentina negli ultimi minuti di gioco, che realizza dopo un rimbalzo in attacco, ma sul ribaltamento Gallazzi piazza la tripla del -2 (72-70) e ancora 4′ da giocare. Qui si ferma però la rimonta degli squali di Passera, perchè ancora il giovane De Leone su tutti, mette in campo la voglia di portare a casa questa gara e con grinta lotta sui palloni che gli permettono di realizzare i canestri decisivi per aggiungere una nuova W in classifica alla viola.

Le interviste nel dopo gara a Poltroneri e Fagotti.

– Mamy Oleggio 83-75

FIORENTINA: Poltronieri 21 (7/12, 2/12), Longobardi 12 (3/8, 2/2), Bloise 11 (1/3, 3/7), Motta 11 (3/4, 1/4), De leone 10 (4/7), Rosignoli 9 (3/4), Mazzuchelli 5 (2/2, 0/1), Valentini 2 (1/6, 0/1), Bevilacqua 2 (1/1), Costi (0/1, 0/1). All.: nessuno.

OLEGGIO: Gallazzi 16 (1/3, 3/6), Dri 15 (4/8, 1/3), Hidalgo 14 (6/8), Resca 14 (3/4, 2/4), Testa 7 (2/5, 0/1), Petrosino 6 (2/4), Colombo 3 (1/2), Lo Biondo (0/1), Calzavara (0/1, 0/1), Barcarolo ne. All.: Passera.

Arbitri: Vittori e Bartolini.
Parziali: 20-18, 44-32, 66-57
Note: Percentuali dal campo: Fiorentina 25/48 da 2, 8/28 da 3. Oleggio 19/36 da 2, 6/15 da 3. Tiri Liberi: Fiorentina 9/15, Oleggio 19/33. Usciti per 5 falli: Bloise. Spettatori: 250.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter