Sgobba: “Vi racconto chi è Niccolai”

Dopo un massacrante allenamento (“Quest’anno sto facendo gli allenamenti più terribili della mia carriera” ci confermerà poco dopo il diretto interessato sulle sedute di coach Sacchetti) Giorgio Sgobba ci racconta Andrea Niccolai, o “Nik” come gli piace chiamarlo. Sgobba è nato a Firenze il 4 Agosto 1992, un’ala di 201 cm che ha disputato l’anno scorso una strepitosa stagione in Serie B alla Gioiellerie Fabiani Monsummano, mettendo a referto 19.3 punti di media in 32 minuti di utilizzo, tirando con il 62% da 2, 31% da 3 con 7.2 rimbalzi di media. Dopo una vita (seppur ancora giovane) passata tra le minors adesso ha spiccato il grande balzo per la Enel Basket Brindisi in Serie A, alla corte di Meo Sacchetti. Dopo una vera cura Niccolai, come ci racconta.

Cosa ci racconti del Niccolai allenatore?
“È un coach che, avendo giocato tanti anni ad alto livello ed essendo stato un’agonista, lo è anche da allenatore. È uno che ti sta addosso, come ha fatto con me perché si fidava. Si era creato un rapporto di odio e amore, visto che ci siamo pure insultati davanti a tutti in allenamento ma ci siamo sempre dati il cinque a fine partita: devo ringraziare lui se sono arrivato qui. Come persona e come allenatore è un vero cagacazzo (termine che Sgobba chiede ridendo di riportare, ndr) e pignolo; chiede ai suoi ragazzi di fare 4 sedute video a settimana ed è molto attento ai dettagli: se fai le cose che ti dice ti diverti e farai bene”.

Qual è quindi il modo di allenare durante la settimana?
“Se fosse per lui si allenerebbe anche il lunedì mattina dopo la partita. È molto fissato con il tirare il più possibile la mattina e per il lavoro individuale. Non ti dico quante ore sono stato l’anno scorso a fare un esercizio in cui dovevo prendere palla spalle a canestro, tirare e, che segnassi o sbagliassi, prendere il rimbalzo senza far toccare palla a terra. Sicuramente ci saranno due allenamenti doppi a settimana, e potrebbero durare anche 2h 30’”.

In partita invece quali saranno i suoi giochi o la sua tattica?
“Non ha un suo schema preferito, dipende dalla squadra che ha tra le mani. Noi l’anno scorso eravamo molto giovani e non avevamo un centrone, per cui ruotavamo sul pick’n’pop, collaborazioni e cose semplici: ma soprattutto correre”.

Se conosci un po’ di giocatori della Fiorentina Basket, secondo te sarà un matrimonio felice e coach Niccolai?
“Giacomino (Bloise, ndr) lo conosce, per cui sa già come lavora Nik anche se ha avuto Barsotti a Montecatini (stagione 2012/13, ndr) ma sa come lavora e quindi potrebbe essere un po’ preoccupato (ride, ndr), però sa che se lo ascolterà farà bene. Motta è uno specialista da tre punti e Andrea uno così lo vuole sempre in squadra, Poltroneri nello spot di 3 è un giocatore completo e si troverà alla grande. Rosignoli si dovrà preparare a correre (ride, ndr), fare cambio sui pick’n’roll e difendere sugli esterni. Gli under cresceranno tanto se lo ascolteranno, a Montecatini sono migliorati molto Matteo Caroli, Tommaso Bianchi che venivano dalle giovanili.”

Per concludere come sta andando il tuo inizio di stagione in serie A, posto che devi ancora conquistarti del minutaggio?
“Per il minutaggio ancora c’è da avere pazienza, visto che ci sono parecchi giocatori sotto esame e ci è rimasto un solo passaporto da usare, per cui il coach vuole tenere gli stranieri in campo e dargli fiducia. Poi ho la fortuna di avere in allenamento Amath M’Baye che è un mostro, uno dei migliori in A: mi picchia continuamente e allenarsi con lui è quasi come fare una partita di A2. Il livello di allenamento è molto alto, non sono mai arrivato così stanco alla fine. Per ora sto molto bene perché sto facendo lavoro extra e sono seguitissimo, poi a giugno tirerò le somme; per quanto riguarda coach Meo Sacchetti si tratta di una persona bravissima e anche lui gioca con la run and gun, attacco con cui mi trovo bene e già in preseason Meo ha apprezzato il mio rendimento: cercherò di farmi trovare pronto”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter