Serie B, Palestrina e Cassino svettano nei pronostici del girone C

Palestrina e Virtus Cassino saranno un passo avanti alle altre del girone C (leggi anche le analisi del girone A e B). Per i prenestini, secondo posto lo scorso anno eliminati proprio da Cassino in semifinale, hanno perso Sabbadino, Pierangeli e Pazzi, inserendo però oculatamente Pederzini, Drigo e Serino. I cassinati invece (fuori in finale per mano dell’Eurobasket Roma) hanno cambiato completamente roster, ma lo hanno fatto bene con Sergio, Quartuccio, Potì, Del Testa, Marsili, Giampaoli e Bagnoli.

Neopromosse

Grossa impepata di promosse nel girone C. Ci riprova per la settima volta in nove anni la pallacanestro nel capoluogo campano, il Cuore Basket Napoli nasce dallo spostamento del Cilento Agropoli. Tigers Forlì rifà tutta la squadra con Cicognani, Luca Fontecchio, Giovara e Rombaldoni. Vis Nova Roma, altra squadra della capitale, si è assicurata un reparto lunghi di prima classe, con Iannilli, Barraco e Pierangeli. Zannella. Cefalù ha riconfermato una buona porzione degli artefici della promozione, prendendo anche un buon under (Biordi), oltre a Paparella (ultimi tre anni in madrepatria Argentina) e Losi. Sport è Cultura Patti ha perso invece gli americani Saintilus e Custis, importantissimi tasselli dello scorso anno e si presenta ai nastri di partenza un po’ striminzita.

Top player

Rodolfo Rombaldoni, pure lui argento ad Atene 2004, rimane un lusso per la B, visto che lo scorso anno ha aiutato a centrare la promozione con Forlì (a 7.4 punti media, col 55% da due e il 43% da tre). L’ala forte mancina Biagio Sergio, Dante Richotti playmakerino argentino, idolo di Scauri (nelle file dei laziali dal 2007 al 2012 e dal 2013 ad oggi), Andrea Iannilli, giramondo approdato alla Vis Nova Roma, ma anche Ciccio Guarino, Davide Serino e Fabio Marcante, rimasto a sorpresa a Viterbo.

Giovani

Per i giovani rampanti da oltre un lustro in serie B bisogna guardare Stella Azzurra, che non schiererà senior, ma solo under 18 e under 16 provenienti dalla sua cantera. Il consiglio è di tenere d’occhio almeno Emanuele Trapani (‘99), Dominic Laffitte (2000), Mattia Palumbo (il miglior 2000 italiano).

da Basketmagazine di settembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter