Il primo ASG Firenze va ad Ovest. Zerini (Mvp) trascina i Rossi al successo sui Bianchi

La prima edizione dell’ Firenze viene vinta dalla Conference West. I fanno la storia e diventano padroni di Firenze. In una finale molto combattuta il risultato viene deciso da cinque punti consecutivi di Andrea Zerini, che nei possessi con più pressione da gestire mette al tappeto i . Il nuovo giocatore della Scandone Avellino alla fine ritirerà anche il premio di Mvp di ASG 2016.

Vittoria meritatissima per la squadra allenata da Simone Trucioni. L’ex allenatore dell’Olimpia Legnaia è stato il tecnico più bravo nel mettere insieme un gruppo di giocatori e nel renderlo in un brevissimo tempo una squadra. tosti e compatti, capacissimi di calarsi nel clima da battaglia del playground del Piazzale Michelangelo. Come nella semifinale contro i Verdi, i hanno indirizzato la contesa fin dal primo quarto, lasciando un misero punto ai che da fuori e dalla media distanza non hanno mai trovato la giusta connessione con il canestro. Applausi comunque per , l’ultimo a mollare. L’esterno di Valdisieve ha guidato la rimonta dell’ultimo quarto, quando i sono arrivati fino a -1 (38-37). In quel momento Zerini, dopo aver tirato malissimo per tre quarti, ha trovato una bomba ed un tiro dall’angolo che hanno fatto la differenza. Grande festa per i , che devono ringraziare anche un Temoka dominante sotto canestro e la sorpresa Vignozzi. Il pmo anno si ripartirà da qui: la rincorsa ai , storici vincitori del primo del Piazzale, è già iniziata.

Video interviste nel dopo gara: Andrea Zerini, Simone TrucioniAndrea Vannucci, Tommaso PaolettiPierguidi & Dormentoni

- 43-38

: Conti 1, Vignozzi 10, Bacci 2, Zerini 9, Temoka 14; Zanussi 2, Orlandini 3, Cambi 2, Niccoli, Torres, Mori, Tarchi. All.: Trucioni.
: Bandinelli 7, Cangioli, Cherici 14, Udom 11, Piccini; Coccia 5, Fattori 1, Sgrani, Beconcini, Pampaloni, Ridolfi, Bini ne. All.: Pescioli.

Arbitri: Maschio, Massafra e Mazzoni.
Parziali: 12-1, 25-14, 32-24.

Tutte le news dell’: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter