Le Volpi Rosse lottano per il titolo nazionale ma si arrendono ai Bradipi bolognesi

Pistoia – “Nel 2015 non ci credevamo e siamo arrivati terzi tra lo stupore generale, nel 2016 ci abbiamo creduto e siamo arrivati secondi a testa alta, nel 2017 una nuova pagina da scrivere.” Partiamo dalle parole nel day after del presidente delle Menarini, Ivano Nuti, per far capire qual è il clima che si respira nella società toscana, e come può essere preso emotivamente un secondo posto nella Final Four nazionale. C’è stupore nel rendersi conto che qualche tempo fa, un risultato del genere sembrava inavvicinabile, invece la Wheelchair ha incanalato la strada giusta che ha portato la squadra ad essere tra le favorite nel panorama del basket in carrozzina giovanile. C’è convinzione perché i Volpini tra le favorite ci vogliano restare e una volta che arrivi a questi livelli, allo scudetto ci devi credere davvero. Per dare onore al lavoro di 11 anni e per il livello qualitativo raggiunto sul parquet.

Samuele Cini in maglia viola votato come miglior promessa (foto Bernardini)

Samuele Cini in maglia viola votato come miglior promessa (foto Bernardini)

La finale del PalaCarrara poi, racconta di Bologna squadra solida e cinica che nelle partite importanti non litiga col ferro, cosa che per metà finale succede ai fiorentini. Cini e Giustino sono sempre super, ma a prevalere su di loro c’è l’asse emiliana Forcione – Molaro, 34 punti in due e con il primo miglior marcatore della F4, ottimo segnale visto il futuro passaggio dalle giovanili alla B per il numero 23 bolognese. I Bradipi dominano quasi tutta la partita e nel terzo quarto tolgono ogni dubbio su chi alzerà la coppa scudetto: parziale di 8 punti sui fiorentini a 3′ dalla sirena e 12 – 2 nell’intero quarto di gioco.

Scudetto bis per Bologna. Qualificazione alla Supercoppa per le Menarini, che si proietteranno all’invitante obiettivo pensando magari ad un’immagine: la tripla spettacolare dal centro del campo di Cini a 3′ dal termine. Un gesto tecnico che racchiude tutto il lavoro, il sudore e le lacrime dell’intera stagione.

Bradipi Circolo Doza Bologna – Menarini Firenze 52 – 33

BRADIPI CIRCOLO DOZA BOLOGNA: Ventura 6, Minghetti 2, Pepoli, Mordenti 2, Forcione 18, Duduianu 6, Molaro 16, Arcidiacono Au. 2, D’Andrea, Arcidiacono Ar. ne. Allenatore: Bedin.

MENARINI FIRENZE: Giustino 8, Poli, Progni 2, Mucci, Filippeschi 2, Castellani F. 4, Seminara, Tozzi L., Cherici, Tozzi R., Castellani A., Cini 17. Allenatore: Calamai.

Arbitri: Borsani e Bonifacio.
Parziali: 14-8, 26-18, 38-20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter