Olifi16: il racconto della seconda edizione delle Olimpiadi Universitarie

Con l’attività sportiva suddivisa in sei discipline, iniziata l’8 maggio e conclusa il 22 maggio, si è tenuta la seconda edizione delle Fiorentine, organizzata da uno staff di studenti universitari, con la collaborazione dell’ente di promozione sportiva Csen e il Comune di . Gli studenti iscritti a Olifi16 sono stati più di 300, migliorando quindi il record di partecipazione della prima edizione di 207 studenti universitari.

Gli Sport e le Location

Sono state 6 le discipline sportive che hanno impegnato i ragazzi iscritti alle 11 scuole dell’ateneo fiorentino. Calcio a 5, Basket 3 VS 3, Pallavolo, Ping Pong, Calcio Balilla e Atletica gli sport.

Il Basket prevedeva la formula del 3 vs 3 e si è svolto al palazzetto “Filarete”. I primi due giorni 80 studenti si sono sfidati sotto canestro per la vittoria della propria Conference di appartenenza, sfida che comportava il passaggio del turno ai playoff, ovvero le fasi finali del 22 maggio che decretavano la squadra campione universitaria del 2016. Tre squadre qualificate per ogni Conference (West ed East) e girone unico per la giornata finale. Inoltre il 22 maggio sono stati coinvolti gli studenti in un’amichevole organizzata insieme alle Volpi Rosse Menarini Basket in Carrozzina, unica realtà toscana di squadra di basket in carrozzina.

Il Calcio a 5 si è svolto alla Cooperativa Libertas Quaracchi con più di 140 universitari,che per tre weekend si sono contesi il titolo di campioni universitari. La fase iniziale a gironi ha visto in gara 16 squadre divise in 4 leghe che richiamavano i quattro maggiori campionati europei di calcio (Seria A, Premier League, Liga e BundesLiga). Le prime due classificate di ogni lega si sono qualificate per la fase finale denominata Champions League, mentre le terze e quarte classificate delle leghe continuavano il cammino nella Uefa Europa League. A spuntarla in Champions sono stati i Deportavo la Carogna.

La Pallavolo si è svolto in tre giornate al palazzetto Mario Mattioli messo a disposizione dal Comune di Firenze. La disciplina prevedeva la composizione di squadre miste. Sono stati più di 90 gli studenti iscritti all’UniFi che hanno partecipato con la formula del torneo a girone unico. Poi la fase a eliminazione diretta che ha visto trionfare gli Z – Team, formazione composta da molti pallavolisti della squadra del DLF di via Paisiello.

Sempre il palazzetto Mattioli è stato il palcoscenico del Ping Pong, in concomitanza con la Pallavolo, proprio per coinvolgere più sport e studenti nella stessa location. Gli studenti iscritti sono stati 20 e si sono giocati le qualificazioni alle finalissime, in una fase a gironi che permetteva ai primi due classificati di andare avanti nella competizione. Dopo i quarti di finale e le semifinali, l’attesa finale vinta da Giacomo Morgante, studente iscritto alla facoltà di Studi Umanistici.

Atletica prevedeva tre discipline all’interno della competizione: gara di velocità nei 100 metri, gara di salto in lungo e salto in alto. Le gare si sono tenute alla Pista Betti di Soffiano la mattina di domenica 15 maggio, giornata in cui hanno spadroneggiato maggiormente gli iscritti alla Scuola di Scienze della Salute Umana in tutte le discipline previste per Atletica.

La disciplina del Calcio Balilla si è svolto presso l’associazione sportiva New Master Club di Firenze il 13 e il 20 maggio. Le squadre che hanno partecipato al torneo si sono sfidate di una formula a girone unico con andata e ritorno, e poi finalissima tra le due coppie che avevano totalizzato più vittorie. L’attività si è svolta con la collaborazione di un’associazione sportiva, un’idea che sarà portata avanti nelle ipotetiche prossime edizioni, per far sì che realtà sportive fiorentine, possano avere la possibilità di farsi conoscere e creare a loro volta punti di aggregazione e socializzazione per gli studenti che praticano attività sportiva.

Risultati e obiettivi futuri

Dopo i netti miglioramenti dall’edizione beta del 2015, gli ottimi risultati di Olifi16, si sogna in grande per l’eventuale terza edizione. Il bagaglio di esperienza dello staff organizzatore cresce, come è cresciuta la partecipazione degli studenti e la voglia di essere parte attiva di questi ultimi, in un evento annuale che dà l’opportunità di uscire da un’università  fatta esclusivamente di studio. Un’occasione di vera interazione tra coetanei attraverso l’attività sportiva amatoriale ma con un senso di competizione elevato e al tempo stesso corretto. Creare continuità nel progetto e rendere maggio il mese dello sport e del divertimento per tutti gli iscritti all’università di Firenze diventa l’obiettivo da raggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter