Interzona U16 Eccellenza: valige chiuse, la Sancat è alle Finali Nazionali

Ufficiale l’approdo alle per l’ della . E’ davvero bella la favola che sta vivendo la squadra di Stefano Corsini. Dopo la vittoria contro Cordenons e la sconfitta contro i campioni d’Italia della Stella Azzurra Roma, la nella giornata decisiva per firmare la qualificazione alle Finali ha dimostrato grande maturità. Il successo contro la fa esplodere la festa a San Severino Marche. Si chiudono le valige dei ragazzi biancoblu: dal 20 al 26 giugno la destinazione sarà quella di Caorle, per partecipare al gran ballo delle 16 formazioni d’Italia più forti.

Uchenna Ani, Sancat Under16

Uchenna Ani, dominante all’

Il raggiungimento delle testimonia la crescita di un gruppo di qualità, su quale ha avuto un ruolo importante coach Stefano Corsini, capace di trovare la chiave giusta per far svoltare una stagione nata bene e destinata a proseguire ancora meglio. Il lavoro in casa , partito alcuni anni fa, paga e questa impresa ne è una testimonianza.
Dopo la vittoria della Stella Azzurra contro Cordenons nella prima partita della terza giornata, alla bastava una semplice vittoria contro Erice. Dopo lo spavento dell’avvio shock (10-2), Costi e Cinque nel secondo quarto rimettevano le cose apposto con canestri pesanti dalla lunga distanza. Il protagonista però era Ani, letteralmente esploso in questa . La sua presenza in area (17 rimbalzi) – come quella di Udom (17 rimbalzi) si faceva sentire e metteva Erice in grande difficoltà.
Nel terzo quarto la strappava la partita una prima volta ancora grazie ad Ani (36-48), ma Erice rientrava subito sotto con un parziale di 7-0. Dopo il nuovo allungo biancoblu prima della penultima sirena, nel quarto tempino lo spettro di una rimonta dei siciliani si palesava sul 58-64 a cinque minuti dalla fine. Pelucchini però era determinante nel mettere canestri dalla media; Costi e Cinque con due triple completavano l’opera (58-73 al 38’).

“Sono molto soddisfatto di questa impresa – dice Stefano Corsini -. Questo gruppo è cresciuto durante tutto l’anno, ma in questa i ragazzi hanno fatto un vero salto di qualità, soprattutto sotto l’aspetto della maturità. Il raggiungimento delle sono un premio per tutti, per la società in primis. Ora abbiamo un mese per prepararci bene e per andare a Caorle a giocarci tutte le partite senza paura. L’obiettivo è quello di arrivare al quarto giorno della manifestazione”.

62
Firenze 78

: Bruno 2, Costa 6, Guaiana 12, Genovese 11, Ladelfa 1, Giacalone 4, Salamone 2, Longo 22, Brusca 2, Sidari, Somma, Cardella ne. All.: Canela.
FIRENZE: Udom 14, Cinque 13, Lorbis 6, Costi 12, Bargi 2, Ani 19, Pelucchini 12, Farolfi, Giovacchini ne, De Donno ne, Morandi, Nencioni ne. All.: Corsini.
Arbitri: Cisternino e Renga.
Parziali: 21-18, 33-39, 43-54.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter