Basket C Gold Toscana: la Virtus Siena supera Legnaia al fotofinish

L’Olimpia Legnaia non riesce a fermare la Virtus Siena che fa 4 su 4 (60-56) in campionato e chiude il girone di andata imbattuta e in vetta alla classifica. In una gara che ha visto il rientrante Mascagni però, la Cantini Lorano ha lottato sino alle ultime battute di una gara rocambolesca, decisa al fotofinish.

Leggi tutte le news sul basket femminile qui
Risultati e classifica aggiornata qui

La cronaca – Partita che inizia con ritmi frenetici, con entrambe le squadre che trovano sin da subito il feeling col canestro. Bartoletti segna subito 5 punti in avvio di gara, ma dalla parte opposta è Mascagni a reggere l’attacco, con 7 punti che fissano il punteggio sul 7-9. Il ritmo rimane altissimo con continui sorpassi e controsorpassi, il metodo arbitrale molto permissivo fa recriminare un po’ le due squadre, che continuano ad affrontarsi a viso aperto per tutti i primi 10 minuti, con il canestro sulla sirena di Bandinelli che fissa il punteggio sul 17-15. Il secondo quarto si apre con la sterilità offensiva della Virtus, che fatica a trovare il canestro e permette a Legnaia di allungare fino al +5. L’Acea si sblocca dopo 4 minuti: Nepi si infiamma e costruisce da solo un parziale di 8-0 che porta nuovamente avanti i rossoblu. Andrei spezza il parziale con una tripla, ma la Virtus continua a macinare gioco offensivo con Ndour, che entra di prepotenza in partita facendo la voce grossa sotto canestro e permettendo ai rossoblu di mantenere il vantaggio. Il 2/2 di Braccagni dalla lunetta chiude il primo tempo sul 35-31.

L’avvio di terzo quarto è tutto di marca Virtus: i canestri di Nepi, Bartoletti e Ndour permettono ai padroni di casa di mantenere il vantaggio. L’Acea rimane in controllo della partita senza però riuscire mai a scappare, grazie anche a Legnaia brava a rimanere sempre attaccata, senza però riuscire a tornare sotto i 3 punti di svantaggio. Il floater di Bartoletti da centro area mette 5 punti tra le due squadre, ma è ancora un viaggio in lunetta, stavolta di Bandinelli, a chiudere il quarto sul 49-46. L’ultimo periodo è una vera e propria battaglia: Bandinelli guida l’attacco di Legnaia, la Virtus resiste e riesce anche ad allungare sul +8 (58-50) grazie soprattutto a una grande difesa. Da questo momento però l’attacco dell’Acea si blocca: i rossoblu passano diversi minuti senza smuovere il tabellino, ma un’ottima difesa permette di limitare i danni. E’ una partita spigolosa, con tanti contatti permessi dagli arbitri, e nell’ultima frazione si segna col contagocce. Del Secco costruisce un parziale di 0-6, anche se distribuito lungo tutti i minuti senza segnare della Virtus, che riporta Legnaia a -2 (58-56) a 1 minuto dalla fine. Con attacchi così in difficoltà la partita si decide tutta sulla difesa: la giocata decisiva è di Gianmarco Olleia, che a 15 secondi dalla fine recupera un pallone fondamentale su quello che poteva essere il possesso del sorpasso per gli ospiti. Legnaia commette fallo sistematico e in lunetta di presenta Ndour: il lungo rossoblu è glaciale e segna entrambi i liberi fissando il punteggio finale sul 60-56.

Acea Virtus Siena 60
Cantini Lorano Srl Olimpia Legnaia 56

ACEA VIRTUS SIENA: Berardi ne, Calvellini ne, Bartoletti 11, Bianchi, Olleia 5, Lenardon, Imbrò 7, Ndour 16, Nepi 19, Braccagni 2, Costantini ne, Bovo. All. Spinello

CANTINI LORANO LEGNAIA: Bandinelli 9, Pineschi ne, Cambi 2, Cioni, Giannozzi, Nardi 8, Susini, Rosi, Del Secco 17, Calugi 6, Andrei 3, Mascagni 11.All. Zanardo

Parziali: 17-15, 35-31, 49-46.
Arbitri: Panelli e Pierallini.

Puoi ricevere prima di tutti le nostre news unendoti al canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *