Ultimo quarto fatale, Valdisieve cade a Empoli

Il cammino della Lorex Valdisieve subisce una battuta d’arresto dopo la serie promettente di vittorie con cui aveva iniziato la seconda fase. Sul Campo della Lai Empoli, gli ospiti faticano già a tenere il passo dei padroni di casa già nel primo tempo, dove vanno in vantaggio per un brevissimo istante grazie a Coccia, salvo poi subire la carica degli avversari, che non si lasciano sfuggire il controllo della partita. Il primo quarto si chiude sul 20-18. Il secondo tempino vede un calo notevole dei ragazzi di Pescioli, che dopo aver resistito e mantenuto al minimo il distacco cedono e restano indietro, concedendo troppi rimbalzi e non riuscendo a respingere efficacemente l’assalto di Biancani e Verdiani che chiudono il quarto sul +11 che non lascia presagire nulla di buono.

Ma la primavera si sa, fa uscire gli animali dal letargo ed è nel terzo tempo che la Lorex si risveglia e si lancia nel recupero, le iniziative di Rossi e Trentani danno il via, riaprendo le sorti della partita che culmina con il sorpasso di Coccia (55-56) al temine del terzo quarto.  Rimessa la testa avanti, negli ultimi dieci minuti però la Lorex subisce lo scatto d’orgoglio di Empoli che con De Biase e Bianconi si rimette avanti e con Orsini e Verdiani assesta i colpi che portano al successo. La primavera per Valdisieve, non inizia nel migliore dei modi, però in classifica rimane al primo posto del girone di qualificazione e dopo la pausa per la Pasqua potrebbe già firmare la matematica qualificazione alla Serie C Gold.

Lai Empoli-Lorex Sport Valdisieve 80-70

LAI EMPOLI: Lemmi 4, Orsini 16, Mencherini 2, Moroni 10, Verdiani 16, Bianconi 18, De Biase 10, Fontanelli 4, Lapi ne, Braico ne. All.: Paludi.
LOREX SPORT VALDISIEVE: Corsi 4, Rossi 11, Bandinelli 10, Coccia 15, Fracassini 9, Cherici 5, Trentani 16, Lastrucci, Bianchi ne, De Marco ne. All.: Piccioli.
Arbitri: Monciatti e Solfanelli.
Parziali: 20-18, 45-34, 55-56.
Note – Tiri liberi: Lai 19/25, Lorex Sport 10/14. Usciti per 5 falli: nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter