Incredibile sconfitta a Omegna per la Brandini

La Brandini si presenta ad Omegna per inanellare la terza vittoria e Omegna per evitare la terza sconfitta. Firenze gioca bene, il punto a punto è serrato grazie alle ottime prestazioni di Casadei (20) e Spizzichini (12) che sotto canestro si fanno valere. Dall’altra parte Saccaggi (21) e Masciardi (13) sono i leader che si trovano ad inseguire nel finale i gigliati, anche grazie ad un arbitraggio condizionato.

Il tabellone recita 56-58 per Firenze quando a 1” dal termine Saccaggi lascia partire la tripla che fa esplodere il palazzetto di Verbania e regala la prima vittoria ai piemontesi per il disappunto dei fiorentini beffati dopo 40 minuti circa di vantaggio.

La cronaca (dalle pagine di Basketiside.com) Rompe il ghiaccio l’ex , mettendo a segno un tiro da tre che apre i giochi. Per ambe due le squadre la partita inizia con le polveri bagnate: il primo periodo infatti si conclude con il punteggio bassissimo di 11 a 10 dovuto agli attacchi un po’ macchinosi di tutte e due le squadre. 

Nel secondo quarto la storia non cambia e il punteggio rimane ancora basso e le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 23 a 25. In questa frazione di gioco i toscani tirano meglio della Paffoni con il 44%, mentre la Fulgor tira con un misero 33%.
Firenze affronta bene la ripresa sfruttando in modo ottimale le palle perse dalla Paffoni, convertendoli in canestri, ma dopo il time out chiamato da Di Lorenzo i cusiani rientrano bene in partita. Firenze resta però molto energetica grazie a Spizzichini, che si fa trovare sempre presente sia in attacco che in difesa, per non parlare dei canestri fantastici di Casadei (14 punti a fine terzo quarto), che con le sue giocate si fa rimpiangere dai suoi ex tifosi. Il penultimo periodo finisce quindi sul 38 a 45.
Ma una recuperata di Saccaggi con tanto di canestro in contropiede rimette in partita la Paffoni a 8 minuti dalla fine, e costringe Paolini a fermare la partita. Firenze allunga ancora ma non ci sta il giovane grande Saccaggi, che questa sera è stato incontenibile. A  4 minuti dalla fine Capitanelli, un pilastro importante della Brandini,  lascia il campo per aver commesso 5 falli, mentre al 38′ i padroni di casa sono sotto di 6 punti, e Masciadri nega il canestro a Casadei con una spettacolare stoppata. 
Il finale è al cardiopalma, e si comincia con Momo Touré, che a 1 minuto e mezzo dal termine porta la Paffoni sul meno 4. Dopo un fallo subito Rabaglietti fa 2/2, ma Masciadri l’azione dopo mette una tripla importantissima, peccato a seguire, con la Fulgor che non riesce a prendere il rimbalzo difensivo dopo il canestro sbagliato da Firenze, e Casadei fa 1/2  dalla linea della carità. Dall’altra parte intanto Saccaggi mette a segno 2 tiri liberi con freddezza unica, Omegna pressa a tutto campo e recupera la palla con Farioli. 
C’è la prima occasione per spuntarla con Masciadri, che ci prova da 3 per vincere la partita, ma viene stoppato. Siamo così ad una manciata di secondi dalla fine, e qui succede l’incredibile, che fa sobbalzare il pubblico del PalaBattisti:  Saccaggi mette una tripla fenomenale e il fortino rosso-verde diventa una vera e propria bolgia. Il tentativo finale di Spizzichini è inutile. La Paffoni vince questa sorprendente partita con il punteggio di 59 a 58.
Tabellini completi clicca qui

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter