Pescioli: “In questa seconda fase dobbiamo vincere più partite possibili”

Nuovo Basket Altopascio, palestra in via Marconi 74, Altopascio. È questa la prima squadra e il primo recapito chiave per la nuova avventura della Lorex Sport Valdisieve nel raggruppamento di qualificazione per accedere alla Serie C Gold toscana. Un gran traguardo, sebbene abbia un retrogusto amaro, visto il quarto posto scippato in stagione regolare ai biancoverdi da Lucca, e con esso il pass matematico per la C Gold. Alcune sconfitte nelle ultime giornate (contro Liburnia e Siena) hanno rallentato il loro cammino, ma non è ancora giunto il tempo dei bilanci, perché Valdisieve partirà dalla prossima fase con in dote 10 punti in classifica e il primo posto momentaneo con grandi chance di fare bene: basterebbe infatti un quarto posto per accedere alla C d’oro. Abbiamo parlato con coach , che ci ha spiegato tutto quello che c’è da sapere sulla prossima fase.

Come detto, la Lorex Sport Valdisieve ha mancato per un soffio il quarto posto. C’è più rammarico o soddisfazione per la stagione disputata?
“La stagione è stata bellissima, ma inutile negare che c’è un po’ di rammarico. Adesso dobbiamo cancellare dalla testa quello di buono fatto fino ad ora ed essere pronti a ripartire per due mesi di fuoco”.

Proprio a proposito del prossimo raggruppamento, quale sarà il vostro approccio? C’è la voglia di vincerlo?
“L’obiettivo primario dev’essere quello di vincere tutte le partite di questa seconda fase. Non dobbiamo pensare ai 10 punti guadagnati nella prima fase ma pensare a vincere più partite possibili. Dobbiamo arrivare a tagliare il traguardo prima possibile”.

Affronterete Altopascio, Pielle, Empoli e Montale. Quale squadra la preoccupa di più al momento?
“Sono tutte ottime squadre con ottime individualità. Inutile nascondere che Empoli è la favorita del raggruppamento. Però l’idea è di affrontare tutte le squadre con il giusto atteggiamento. Hanno tutti roster importanti, a partire dalla prima giornata dove andremo a far visita ad Altopascio, in cui spiccano le individualità di Paci e Benini. Saranno veramente belle partite”.

Per quanto riguarda il vostro attuale roster, è contento di quello che hanno prodotto nella prima parte di stagione?
“Sono contentissimo del loro atteggiamento. Questa squadra ha dimostrato di avere un carattere che non credevo possedesse. Abbiamo saputo convivere con i problemi lavorativi di Occhini (ha giocato metà delle partite e disputato la metà degli allenamenti ndc). Ho un po’ di rammarico perché forse durante la settimana potevamo fare meglio. Se questa squadra si fosse allenata sempre al 110% forse adesso saremmo a giocare il girone promozione. Anche questo però fa parte di un progetto di crescita. I ragazzi lo hanno capito e già nell’ultimo mese abbiamo disputato ottime sedute di allenamento.

Per il futuro invece che progetti ha?
“Parlare di futuro oggi è prematuro. Io spero vivamente di essere ancora sulla panchina biancoverde. Panchina dove sono nato e dove sono tornato dopo varie esperienze che mi hanno fatto crescere tanto. Dal mio punto di vista vorrei ripartire con tutto l’organico che al momento ho a disposizione cercando magari di investire le poche risorse in under da far crescere in C Gold”.

Uno sguardo anche al panorama cestistico fiorentino. Fiorentina Basket in B, Pino Dragons, Valdisieve e l’Olimpia Legnaia in C: qual è il pensiero di Pescioli su questa produttiva annata cestistica 2015/16 per Firenze e dintorni?
“Firenze sta lavorando bene nelle minors ma una città come la nostra si merita qualcosa di più. Abbiamo bisogno di un traino forte che si chiama solo serie A. Con una squadra nella massima serie anche il settore giovanile cittadino, già ad alto livello visto le belle realtà cittadine come Sancat, Pino, Legnaia e Laurenziana, ne trarrebbe giovamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter