Vittoria amara per Valdisieve. Pino con la testa già alla seconda fase

Niente da fare per la Lorex Sport che vede sfumare l’accesso diretto in C Gold. Vittoria inutile per Valdisieve: il quarto posto rimane nelle mani di Castelfiorentino, che passeggia a Costone ed infrange il sogno di Valdisieve. Comunque applausi per la squadra di Pippo Pescioli, che vince il derby contro un’Enic rimaneggiata (Filippi e Puccioni infortuni) e già qualificata per il girone di qualificazione della seconda fase (partirà con 8 punti). Valdisieve parteciperà invece al girone di classificazione con 10 punti in dote.

La partita comincia con la palla ai padroni di casa che mettono la quarta e portano la gara nei primi minuti di gioco sul 4-0. Il però non si lascia intimorire, e si rimette in carreggiata con una tripla , andando sul 4-3. Intuito il pericolo Valdisieve si riporta avanti 6-3, ma gli ospiti continuano ad inseguire accorciando le distanze e passando poi in vantaggio alla fine del primo quarto,approfittando di un calo di intensità da parte dei padroni di casa e portando il punteggio sul 16-20. Nel secondo tempino, Valdisieve recupera la grinta di inizio gara per scongiurare un esito sfavorevole come quello della partita a Livorno. La ripartenza è alla massima velocità, e gli ospiti cercano di arginare gli avversari schierando una difesa a zona che costringe Valdisieve a tentare di tirare da fuori. La squadra di casa raccoglie la sfida e buca ripetutamente la difesa avversaria facendo circolare molto la palla e affidando la rimonta ai suoi tiratori, che sbagliano poco e castigano il che commette qualche errore di troppo in attacco, regalando dei rimbalzi offensivi importanti per le sorti del match e riportando il punteggio a favore di Valdisieve. Stavolta tocca agli ospiti cercare di non far naufragare la partita e mantenere il punteggio su un distacco facilmente recuperabile nella seconda metà della gara. La difesa a uomo schierata dalla Lorex argina la minaccia della rimonta, e si va all’intervallo con un punteggio di 45-36. La gara riprende con la palla in possesso della squadra di casa che continua ad aumentare il distacco sugli avversari, fino al +17 di metà tempo. Il cerca di restare in gara rosicchiando quanti più punti possibili agli avversari che commettono troppi falli. La tensione sale quando viene commesso un fallo ai danni del numero 11 del , che sarà costretto ad uscire per infortunio, da parte del numero 4 di Valdisieve. Gli animi si surriscaldano, il pubblico di entrambe le tifoserie si innervosisce e volano anche parole grosse. L’arbitro corre ai provvedimenti fischiando un fallo tecnico a Valdisieve, ed espellendo uno dei dirigenti accompagnatori della squadra ospite che aveva esagerato nelle proteste. La partita può riprendere con i due tiri liberi a favore degli ospiti, ma la tensione resterà alta fino alla fine della gara. Dopo aver chiuso il terzo tempino della partita sul +12 per la squadra di casa (64-52), L’ultimo quarto non registra grandi sorprese. Valdisieve mantiene il controllo della partita ed aumenta il vantaggio sugli avversari, che vedono sfumare le possibilità di rimontare. Il match si chiude con la vittoria dei padroni di casa per 78-62, che possono lasciarsi alle spalle la spiacevole esperienza di Livorno e frenare la corsa degli avversari.

 

Lorex Sport Valdisieve-Enic Firenze 78-62

LOREX SPORT VALDISIEVE: Bandinelli 4, Rossi 4, Occhini 17, Coccia 9, Fracassini 7, Corsi 7, Cherici 15, Trentani 12, Lastrucci 3, Bianchi. All.: Pescioli.
ENIC FIRENZE: Marotta 7, Passoni 13, Rabaglietti 11, Dionisi 7, Goretti 4, Merlo 6, Beconcini 3, Santomieri 5, Nardi 6, Puccioni ne. All.: Salvetti.
Arbitri: Iozzi e Fabiani.
Parziali: 16-20, 45-36, 64-52.
Note – Tiri liberi: Lorex Sport 14/19, Enic 11/15. Usciti per 5 falli: nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter