Non riesce l’impresa ai ‘Volpini’ e la spunta Bologna

Sfida punto a punto, match combattutissimo ma Bologna è troppo forte. Potrebbe essere riassunta così la terza giornata di campionato delle giovanili del basket in carrozzina.

Il risultato finale di 49 – 59 tra Volpi Rosse Menarini Firenze e I Bradipi Bologna ci racconta di una partita equilibrata tra due roster che faranno molta strada nel proseguo della stagione. La versione ‘junior’ delle Volpi Rosse parte bene e pratica una pressione che mette in difficoltà gli ospiti, nonostante la panchina corta dei fiorentini. Anima e cuore per i ragazzi di coach Calamai.

Una svolta potrebbe essere l’uscita dal campo di Duduianu (20 pt.) ma dopo il quarto fallo nemmeno a metà partita, il cestista di Bologna si gestisce bene e non commette la quinta irregolarità, dando alla propria squadra un apporto non indifferente.

In una partita del genere, i singoli non attendono molto per mostrare le proprie individualità, infatti sono da segnalare le prestazioni sotto canestro del figlio d’arte Kevin Giustino (21 pt.) e Samuele Cini, classe 2001 stellina delle Volpi Rosse. già nel giro della Nazionale Under 22.

Prova di grande maturità delle Volpi Rosse quindi, che dopo le due vittorie iniziali con Vicenza in casa, e Verona fuori, si ferma contro i campioni d’Italia in carica. Per ora I Bradipi Bologna sono troppo forti per l’appunto, come nella semifinale della final four dell’anno passato, ma i segnali di crescita nel gioco per i padroni di casa, dicono bene ai fiorentini, che già nella prossima gara contro Padova, possono tornare a dir la loro a suon di canestri. Riflettori puntati sui bianco rossi.

Volpi Rosse Menarini Firenze – I Bradipi Bologna 49-59
Volpi Rosse: Giustino 21, Cini 13, Castellani A. 4, Castellani F. 6, Filippeschi 5, Cherici, Progni, Tozzi L., Tozzi R., Mucci 0, Seminara e Rapuano n.e. All.re Calamai. Vice Indennitate
Bradipi Bologna: Duduianu 20, Forcione 21, Molaro 6, Arcidiacono 12, D’Andrea A., Pepoli 0.  All.re Bedin
Parziali 14-14 16-19 14-16 5-10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter