Il settore giovanile gialloblu: parla Rodolfo Lari

Attenzione al vivaio e alla crescita dei giovani, e volontà di tornare ad essere tra i maggiori poli di attrazione del basket giovanile della Toscana. Sono questi gli obiettivi della società che, già dallo scorso anno, ha impostato un nuovo lavoro sul vivaio con la volontà di far crescere il movimento cercando di valorizzare, allo stesso tempo, sia l’aspetto sportivo e agonistico, sia quello più prettamente sociale.

A dirigere le operazioni sul campo, punto di riferimento di tutta la squadra degli allenatori gialloblu, Rodolfo Lari è  stato riconfermato Responsabile Tecnico del Settore Giovanile e, insieme alla dirigenza, sta impostando il lavoro presente e futuro per far crescere, sia quantitativamente che qualitativamente, il vivaio ABC.

“Già a partire dalla scorso anno, ma soprattutto dalla stagione appena iniziata, la società sta investendo tanto nell’intero movimento giovanile” spiega Rodolfo Lari “infatti, pur rimanendo il reclutamento il problema più impellente e più importante da risolvere, siamo riusciti a portare a Castelfiorentino una decina di ragazzi che andranno a rafforzare tutte le formazioni iscritte ai vari campionati, nell’ottica di migliorare, anche qualitativamente, il prodotto del nostro vivaio e riuscire, con il lavoro quotidiano in palestra, a raggiungere punti di eccellenza al pari delle società più importanti della nostra regione”.

“I ragazzi giunti a Castello” prosegue “provengono da varie società: Empoli, Montespertoli, Ponte a Elsa, ma anche Poggibonsi e Lastra a Signa. Si tratta di ragazzi interessanti su cui dovremo svolgere un lavoro attento e oculato, ma la loro volontà di venire a Castelfiorentino è innanzitutto un’importante testimonianza di un trend che si è invertito rispetto agli ultimi anni: l’ABC è tornata ad essere attrazione e punto di riferimento per il panorama provinciale e non solo, e ciò costituisce grande motivo di orgoglio e soddisfazione perchè significa che il lavoro svolto viene riconosciuto e apprezzato. Ed ha ancora più valore il fatto che sia portato avanti da allenatori non professionisti, spinti quindi principalmente dalla passione e dall’amore per questo sport”.

Abbiamo assistito ad una riconferma dello staff della passata stagione, segno che i frutti pian piano si stanno vedendo…

“Sì, lo staff è stato riconfermato e stiamo costruendo una bella squadra, in cui ognuno dà il suo importante contributo. Inoltre è stato deciso di partecipare al campionato di Eccellenza con l’Under 15 e ai campionati Under 14 e Under 17 Elite. A questi sia aggiungano l’Under 13, le cui iscrizioni sono scadute oggi e di cui attendiamo i calendari, l’Under 21 e l’Under 15 Femminile. Le aspettative sono piuttosto interessanti”.

Facciamo una rapida panoramica su quelli che sono i protagonisti del nostro settore giovanile: i ragazzi. Parliamo delle singole squadre.

“Iniziando dai più piccoli, gli Under 13 hanno la loro guida in Claudio Calvani, coadiuvato dal giovanissimo Gianni Lazzeretti. Al gruppo storico, tra l’altro ben assortito, composto dalla squadra Esordienti dello scorso anno e dai tre reduci dalla passata stagione nell’Under 13 (ovvero Cosimo Lazzeri, Alberto Ciampolini e Tommaso Oriolo) si sono aggiunti due importanti innesti provenienti da Ponte a Elsa: Giulio Ticciati e Lorenzo Tammone. Ovviamente l’obiettivo principale, data la giovanissima età e il delicato momento di passaggio dal Minibasket al Basket, sarà quello di farli crescere, sia sul piano tecnico che caratteriale, cercando di disputare un campionato tranquillo e positivo. Passando agli Under 14 Elite, allenati dal sottoscritto insieme a Cosimo Corbinelli e Alessio Pucci, sulla scia della scorsa stagione, senz’altro positiva, sia per i risultati che per le esperienze vissute anche fuori regione, un gruppo già solido è stato reso ancor più competitivo grazie agli innesti di Giulio Meoni e Matteo Bartolucci da Lastra a Signa, e Luca Tozzi da Ponte a Elsa. Consapevoli che ci aspetterà un campionato ancor più difficile rispetto allo scorso anno, il nostro obiettivo sarà quello di far maturare i ragazzi e cercare di arrivare il più in alto possibile: è un onore e un vanto poter riuscire a competere con squadre del calibro di Siena, Lucca, Livorno, Prato e San Giovanni, tutte piazze storiche ed importanti. Gli Under 15 di Andrea Panchetti e Duccio Corbinelli sono chiamati a dire la loro nel campionato senz’altro più difficile, l’Eccellenza. Ma la squadra, già a partire dalla scorsa stagione, ha avuto un miglioramento molto significativo, per questo la società ha deciso di iscriversi ad un campionato così tosto, che serva da stimolo e crescita per un gruppo davvero molto interessante. Purtroppo le defezioni di un paio di ragazzi davvero in gamba hanno creato qualche problematica a livello di numero, sia per gli allenamenti che per le partite, per questo è assolutamente necessario trovare una sinergia con la squadra Under 14 per proseguire nel percorso di crescita avviato nell’ultimo anno. Inoltre, il ritorno di Fabio Iserani da Ponte a Elsa, ha senz’altro contribuito a dare un nuovo equilibrio a tutto l’organico. Arriviamo all’Under 17 Elite, di Paolo Betti e Carlo Nardi, senz’altro il gruppo più numeroso del panorama gialloblu, che è stato reso ancor più competitivo grazie agli arrivi di Niccolò Tommasi da Poggionsi, Marco Baggio da Ponte a Elsa, e Giovanni Corbinelli, rientrato dal prestito con la Mens Sana Siena. Si tratta senz’altro di una gran bella realtà, che Paolo e Carlo sapranno gestire nella maniera migliore: per il livello dell’organico avremmo potuto iscriverci anche al campionato di Eccellenza, ma abbiamo preferito fare l’Elite perchè si tratta di una squadra che deve ritrovare la fiducia e la stima dopo le ultime stagioni che non sono state semplici, e siamo convinti che questi ragazzi saranno tra i protagonisti indiscussi del loro campionato. Poi ci sono i più grandi, gli Under 21, che rappresentano anche un importante bacino per la DNB. Non a caso alla guida troviamo Daniele Bagnoli, vice allenatore della nostra prima squadra, che sarà affiancato da Giacomo Gandolfo e Niccolò Squarcina, proprio per dare continuità tra il settore giovanile e la serie B. Si tratta di un gruppo che ormai gioca insieme da anni, molto affiatato, che nelle ultime stagioni è stato senz’altro tra i protagonisti del proprio campionato, e di cui fanno parte integrante anche giocatori della serie B, come Francisco Alloatti ed Emanuele Belli, che risultano tra i dieci titolari in DNB, e Domenico Flotta e David Bianchi, facenti parte della rosa. Insomma, un gruppo che potrà togliersi delle belle soddisfazioni. Infine abbiamo la squadra femminile, che quest’anno parteciperà al campionato Under 15, guidata per il secondo anno consecutivo da Massimo Buscioni coadiuvato da Camilla Trillò. Un gruppo cresciuto insieme fin dal Minibasket costituito da ragazzine di varie annate, dal 1997 al 2000: la volontà è quella di lavorare intensamente per cercare di far crescere questo gruppo e provare a dare nuova linfa al movimento femminile. Tra l’altro troviamo due ragazzine che già dallo scorso anno fanno parte del Progetto Azzurrina, Asia Bongini e Chiara Baldinotti, e ciò non può che riempirci di orgoglio”.

Insomma, le premesse sono buone e la Società sta investendo molto: adesso non resta che lavorare sodo e i risultati arriveranno…

“Certo, adesso tocca a noi. Crediamo di aver imboccato la strada giusta, già dallo scorso anno. Dobbiamo continuare su questa direzione, con la stessa intensità e la stessa determinazione, e sono certo che i risultati non tarderanno ad arrivare. Abbiamo grande fiducia, sia negli allenatori che nei nostri ragazzi. Sarà una gran bella stagione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter