Fiorentina, un tempo non basta. Alla lunga vince il fisico di Urania

Dura un tempo la batteria della Fiorentina Basket. Non bastano venti minuti di alte percentuali e basket piacevole per arrestare l’onda dell’Urania Milano, che dopo aver giocato un primo tempo al trotto (difensivamente da film horror), nella ripresa si ricorda di essere la squadra che una settimana prima aveva dato il benservito ad Udine e per la Fiorentina non c’è possibilità di risposta. La maggiore forza e le rotazioni quasi doppie dell’Urania sono le due chiavi con cui leggere la serata di San Marcellino. Peccato, perché con un uomo in più, questa partita la squadra di Salieri l’avrebbe potuta portare a casa. Il “misero” +5 dell’intervallo è un margine che non rispecchia il predominio della Fiorentina, che mette poco fieno in cascina per una ripresa che sarà un lungo e freddissimo inverno.
Sul +13 (43-30) a meno di due minuti dalla pausa lunga, un breve rilassamento costa caro alla Fiorentina. L’Urania in quel momento apre il rientro grazie a De Min e Torgano, rientro che nel terzo quarto diventa sorpasso ed allungo. A cavallo di secondo e terzo quarto, il parziale Urania è devastante: 8-31, da 43-30 (19’) a 51-61 (26’) in sette minuti. Cambia l’intensità di Milano, che con Stijepovic riesce ad escludere dal gioco Tourè, mentre in attacco Paleari e De Min colpiscono duro. La Fiorentina accusa tutto di un colpo la stanchezza e va giù definitivamente sulla bomba di Paleari e sul contropiede di Stjiepovic (59-74 sl 34’).
La caparbietà anche questa volta non è bastata. La sconfitta riaccende inevitabilmente i riflettori sull’esigenza di tornare il prima possibile sul mercato. Contro Udine tornerà a disposizione Valentini, ma la coperta – specie sotto canestro, dove l’assenza di un giocatore di riferimento è palese – resta molto corta. Il mercato per ora non offre molto. L’occasione però da qui alla fine di febbraio arriverà e la dirigenza gigliata sarà chiamata a farsi trovare pronta per incrementare la qualità del roster e rendere questa Fiorentina veramente competitiva per la salvezza.

Le immagini della gara: clicca qui.
Le pagelle della gara: clicca qui.
Le video interviste a coach Salieri e Ghizzinardi.

Fiorentina Basket-Urania Milano 71-82

FIORENTINA BASKET: Tourè 11, Lasagni 14, Bianchi 11, Caroli 12, Di Giacomo 19; Lenti 4, Facchino, Baggio ne, Bojovic ne, Furfaro ne. All.: Salieri.
URANIA MILANO: De Bettin 2, Mariani 8, Torfano 8, De Min 21, Paleari 20; Ganguzza 12, Stijepovic 11, Marra, Valentino ne, Spinetto ne. All.: Ghizzinardi.
Arbitri: Barilani e Bernassola.
Parziali: 21-15, 46-41, 57-65.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter